Per odiare i SUV clikka qui!

Ma ce ne sono parecchie di forme mentis da estirpare agli italiani. :asd:

Ad esempio io ormai è da un bel pezzo che mi fermo SEMPRE se deve passare un pedone anche fuori dalle strisce, e non mi pesa.
Ma vedo che io da pedone devo buttarmi in mezzo alla strada per sperare che qualcuno si fermi, e sto diventando come il tipico british o canadese, ovvero che mi incazzo di bestia quando non mi fanno passare.

Penso solo alla gente che mi vede da fuori e pensa che io sia un malato di mente. Ci son dei giorni che mi escono dei porconi incredibili, con i mezzi che pur di non farti passare anche se sei entrato in strada ti scansano, o io che per attraversare devo correre perché la gente arriva come se fosse al rettilineo di monza.

La cultura stradale italiana fa veramente cagare la merda.

5 Likes


io ormai sulle strade giro cosi’

4 Likes

Beh ti basta pensare, tangenziale stai facendo i tuoi 80km/h secondo il limite, arriva il classico tizio da dietro che sfanala.
Sono le 8.30 del mattino, anche se ti lascio passare, ci sono altre decine di auto davanti dove stracazzo vuoi andare?
Metti il cruise a 80 e non scassare la minchia.

Fai cambiare di corsia a tutti, e teniamo conto che molti incidenti capitano appunto perchè si cambia corsia, ma perchè uno deve compiere una manovra inutile perchè tu devi andare a 120 quando non potresti nemmeno? E ripeto tanto c’è traffico non vai da nessuna parte…

Non vado in ufficio tutti i giorni, ma ne trovi sempre almeno 2 o 3 che si comportano così.

Poi ci sono quelli in moto o scouter, capitolo a parte, dovrebbero essere i primi a non mettersi in situazioni di pericolo…

1 Like

Uno stava per tirarmi sotto sulle strisce, io ho sporto la mano di 20cm (la distanza tra la sua auto e il mio corpo) per dargli un colpetto sullo specchietto. Il tipo ha cominciato a urlarmi contro come se fossi stato io in torto :asd:

Ho fatto sabato a Novara, girare a piedi non è male. Le strade sono ovviamente piu’ strette di quelle di torino ed il traffico, seppur vergognoso in certi orari, va a passo d’uomo.
Quando attraversi sulle strisce pero’ santa barbara dammi la forza in 3 ore di passeggiata ho mandato a cagare 3 persone.

Torino lasciamo stare, è una giungla. Vialoni a 3 corsie dove quello che sorpassa a sinistra ti taglia la strada perchè è in corsia per, appunto, girare a sinistra. Accelero per non farlo rientrare, clacson, dito medio.
Bentornato a Torino, santa barbara dammi la forza.

Una via quì di Brescia, larga doppia corsia per senso di marcia, semafori o rotonde ogni 250 metri circa, c’è un attraversamento pedonale a metà tra un semaforo e l’inizio della via.

C’è un’attraversamento pedonale tra l’inizio della via e il primo semaforo, quando ero a piedi con un collega attraversavamo lì tutte le sere alle 18 per prendere il Bus… Ogni tanto qualcuno sulla corsia più a destra rallentava e si fermava per farci attraversare, inutile dirvi cosa facevano quelli dietro di lui nel vedere che si fermava…

Ah si quelli che fanno di tutto per sorpassarti e poi si impantanano 10 metri più avanti perché ci sono altre 300 macchine in coda fanno sempre ridere.

ma che minchia è successo a Rosignano.
Ma come si fa. Ma qualcuno in auto freni supercalifragilisti che spiralidoso :(

Viste le immagini.
Ad una prima occhiata non si può dare la colpa primaria all’elevata velocità. Lì è proprio una questione di distrazione o per meglio dire stai facendo altro, tipo guardare il cellulare. Fosse successo di notte uno avrebbe pure potuto pensare ad uno stato di ebrezza. Ma a mezzogiorno e in autostrada non ti accorgi che sei arrivato al casello e ci sono decine di altre macchine ferme?

Scrivono sui giornali che probablimente ha avuto un malore :(

Se ha avuto un malore c’è poco da fare. Quando è merda è merda.

Per carità, ovvio, con un malore ci puoi fare poco.
Ma pure la rottura dei freni (esperienza che ho vissuto in prima persona :asd:). Diciamo che da quel giorno quando sento di un incidente dove palesemente appare che il guidatore si sia comportato da coglione premetto sempre un “a meno che non gli si sia rotto qualcosa”

Madonna la rottura dei freni deve essere una roba terrificante. Se ti capita nel momento sbagliato e nel posto sbagliato ti spappoli e rischi di spappolare altri.

Nel posto peggiore, statale a doppia corsia nota per non essere tra le più sicure della zona, fortunatamente nel momento migliore (non c’era troppo traffico) e comunque io non sono uno che corre di suo quindi l’ho gestita bene.
Più che una rottura dei freni è stato un caso di usura, auto vecchiotta (vecchia Opel Corsa) usata in comunione in famiglia come auto “da guerra” (soprattutto da me che ero alle prime armi) e la persona che l’ha usata poco prima (:smile:) deve averci camminato un po’ col freno a mano leggermente tirato su (:sad:). Con le nuove c’hai mille spie e di solito ti si blocca subito.

Diciamo però che l’emozione di tirare giù il freno, sentirlo molle, e vedere che non dà nessun effetto non è tra le più piacevoli che si possano provare :asd:

Mi pare di ricordare che la pompa è composta praticamente di 2 pompe unite, per cui al massimo potresti perdere solo 2 dischi su 4, ma vado a memoria

la sola soluzione è il freno motore

a me è capitato di bucare il tubo dell’olio dei freni… e me ne sono accorto mentre andavo perchè d’improvviso il freno è diventato molle molle…
me la sono cavata easy con freno motore e freno a mano

1 Like

Surprised Pikachu :asd:

2 Likes

non mi stupisco che sia subito ai piedi del podio come causa di morte
sicuramente la cintura davanti è ormai assodata in tutta la nazione, ma quella dietro ha ancora molte ritrosie
l’unico modo in cui le persone la mettono anche nei sedili posteriori è a causa (merito) dei cialini rumorosi :asd: