Problema dischi in raid

con entrambi i dischi del raid collegati,
apri una sessione di command prompt e lancia il comando
smartctl --scan

ti dovrebbe dare un output nella forma
/dev/sda -d ata # /dev/sda, ATA device

dove /dev/sda è un percorso che rappresenta per convenzione la presenza di un disco - dovresti vedere una riga per ognuno dei dischi che hai, passando da sda, sdb, sdc et via dicendo. Ogni disco una lettera

dopodiché puoi lanciare
smartctl -i /dev/sdLETTERA
per avere un output delle caratteristiche specifiche del disco, qualcosa tipo

=== START OF INFORMATION SECTION ===
Model Family: Seagate Barracuda 7200.14 (AF)
Device Model: ST500DM002-1BD142
Serial Number: Z6E1SRNK
LU WWN Device Id: 5 000c50 0666f4d70
Firmware Version: KC45
User Capacity: 500.107.862.016 bytes [500 GB]
Sector Sizes: 512 bytes logical, 4096 bytes physical
Rotation Rate: 7200 rpm
Device is: In smartctl database [for details use: -P show]
ATA Version is: ATA8-ACS T13/1699-D revision 4
SATA Version is: SATA 3.0, 6.0 Gb/s (current: 1.5 Gb/s)
Local Time is: Tue Apr 26 10:25:06 2016 WEDT
SMART support is: Available - device has SMART capability.
SMART support is: Enabled

SMART è un acronimo che rappresenta un sistema di auto-diagnostica dell’elettronica dell’hdd, quello che faremo sarà chiedere l’output dei dati di questa diagnostica - nel caso cui i dischi, nella fattispecie il disco incriminato, siano sia available che enabled

tutto questo è, prima, per capire a che livello di “profondità” rispetto al sistema operativo esista il raid, perché il concetto di mirroring è specifico ma poi l’implementazione ha diverse gabole: c’è da capire se secondo windows i due dischi figurano come uno solo oppure se windows è aware del fatto che siano due diversi;

poi, per fare la lettura di quest’autodiagnostica e vedere se già a livello di elettronica dell’hdd siano stati riscontrati problemi.

Sì sì, un’infarinatura di bios ce l’ho, l’ho usato in passato :asd:
Ero andato nelle advanced ma ho cercato sotto “SMART information”, non ho guardato quell’opzione.
Il menu che mi appare però è diverso, provvedo foto:

Grazie mille delle istruzioni :lode:
Ho comando lì sopra mi ha dato solo due dischi: sda e sdb
Da Gestione disco ne compare sempre uno solo, attaccare\staccare il mirror non ha conseguenze al momento.

Ho provato il secondo comando ma mi dà errore con entrambi i dischi:

Smartctl open device: /dev/sdb failed: \\.\PhysicalDrive1: Open failed, Error=5

Attenzione: all’ennesimo riavvio dopo essere entrato nel bios, Inter Rapid Storage non mi dà più il messaggio d’errore!
I due dischi hanno entrambi la spunta verde (prima uno aveva un’icona di errore) e se clicco sul Raid mi dice “Ricostruzione 13%” completata. NB: poco fa era 10%, sta facendo QUALCOSA :asd:

Please find a screenshot below:

ora sono in giro da smartphone e devo vedere cosa sia l’error 5, mi sa permessi da admin. comunque la ricostruzione…speriamo la stia facendo a partire dal disco giusto…

Non ho modo di saperlo, ha fatto tutto da solo :asd:

Attendo con fiducia, intanto grazie a entrambi!

error=5 è permessi da admin (il prompt va lanciato con clic destro → esegui come amministratore, non te l’ho detto, sorry).

giusto per curiosità, se fosse possibile, l’output del --scan ce lo daresti?

Diciamo che preso da compassione, il tuo controller raid ha capito che doveva fare un rebuild del raid :asd:

Il trucco è stato quello di ravviare più volte, la base dell’IT

Potete immaginare quante volte è stato riavviato il pc negli ultimi giorni quando ho attaccato\staccato l’hd: ho provato tutte le porte della scheda, ho provato a cambiare cavetti, sono entrato e rientrato nel bios… al reset #38 avrà deciso di essersi rotto il cazzo, boh? :asd: non ho parole

pfff non mi sarebbero mai venuti in mente i permessi admin :asd:

Adesso il risultato è cambiato!
Da:

/dev/sda -d scsi # /dev/sda, SCSI device
/dev/sdb -d scsi # /dev/sdb, SCSI device

A:

/dev/sda -d ata # /dev/sda, ATA device
/dev/sdb -d scsi # /dev/sdb, SCSI device
/dev/csmi0,0 -d ata # /dev/csmi0,0, ATA device
/dev/csmi0,1 -d ata # /dev/csmi0,1, ATA device
/dev/csmi0,3 -d ata # /dev/csmi0,3, ATA device
/dev/csmi0,4 -d ata # /dev/csmi0,4, ATA device

Comunque ha finito la ricostruzione e ora sembra sia tornato tutto come prima, il raid non dà più errori :look:

Il fatto che non si vedano i due dischi dalla gestione di Windows immagino significhi che il raid è impostato a livello hardware?

Parola torna indietro, oggi è tornato a dare errore, stavolta a entrambi i dischi :bua:

Se faccio questo, mi sembra legga solo il disco ssd (e le sue partizioni:

C:\WINDOWS\system32>smartctl --scan
/dev/sda -d ata # /dev/sda, ATA device
/dev/csmi0,0 -d ata # /dev/csmi0,0, ATA device
/dev/csmi0,1 -d ata # /dev/csmi0,1, ATA device
/dev/csmi0,3 -d ata # /dev/csmi0,3, ATA device
/dev/csmi0,4 -d ata # /dev/csmi0,4, ATA device

ma io voglio sperare che in tutto questo, tu un backup dei dati lo abbia fatto finché c’avevi accesso ve’?