Bellissimo articolo di Sofri su repubblica

http://www.repubblica.it/2004/i/sezioni/esteri/11sett04/mondocambiato/mondocambiato.html

quoto il finale
se mi danno dell'occidentale me ne vanto
Mhh... che ha fatto sofri per stare in prigione?
ormai è una domanda da porsi. Si puo continuare su questa falsariga?


era troppo scomodo.
(avete mai letto i verbali del processo? sono una delle cose più comiche che abbia mai trovato. un calcio nei coglioni alla giustizia italiana).

Comunque articolo stupendo.
ma per favore restasse in carcere e tacesse
è l'ultima persona che può permettersi di andare a dare perle di saggezza a destra e a manca
e non capisco xkè si faccia tutto questo casino per farlo uscire


perchè è innocente?
Se dovessero concedere la grazia a Sofri,spero che la diano anche a Mesina
«È la prima volta che i bravi ragazzi della resistenza irachena mettono le mani su carni femminili, e il destino (che non è cieco, anzi ci vede benissimo) ha voluto che fossero carni nostre, italiane. Due ragazze, Simona Torretta e Simona Pari, entrambe meno di trenta anni, di Roma e di Rimini. Due brave ragazze buone dentro e generose di fatto. Questo bisogna riconoscerlo. Tuttavia, sincerità per sincerità, se fossero state mie figlie le avrei prese a schiaffi. Cosa ci andate a fare a Bagdad, a convincere quella gente che la vita è bella nonostante i guai? Ma fatemi il piacere. Non muovetevi da casa altrimenti... Altrimenti un corno. Sono partite per la missione più pericolosa del mondo. La testa imbottita di ottime intenzioni e di luoghi comuni pacifisti e noglobalisti. Sicuramente in buona fede, mosse da sacro fuoco, desiderose di aiutare il prossimo eccetera. Ma perdio quanta stupidità, quanto infantilismo, quanta ingenuità. Ce ne hanno dette di tutti i colori per le critiche a Baldoni, piombato nel deserto alla ricerca di emozioni e brividi. Figuriamoci ora che esprimiamo giudizi su due fanciulle scriteriate nel loro bisogno di assistere l'umanità ferita e sgarrupata del vicino Oriente. Pazienza. Becchiamoci le lezioni moraleggianti che ci spettano in questa triste circostanza. Preferiamo comunque strali nella schiena piuttosto che abbandonarci all'ipocrisia dilagante nel nostro quanto in altri Paesi illusi di poter raddrizzare le gambe dei cani».

Vittorio Feltri, editoriale dal titolo «Vittime dei pacifisti», Libero, 8 settembre 2004
payback ti prego... quell'articolo... ci ho già sputato la bile sopra giorni fa...



cmq sia quel che sia, ammiro sofri per quel che dice, per la sua cultura e la sua etica
leggetevi un paio di suoi libri, ve lo consiglio


a volte non sopporto nemmeno io la sua sicumera, e mi han detto che anche quando era giovane aveva la propensione a parlare ex cathedra.

Perchè farlo uscire? Perchè se la giustizia ha come fine quello di recuperare chi sbaglia, penso che sofri debba essere liberato.
Sofri



ahahahahahaha


cmq sia sta in prigggione e se liberano lui voglio le scuse di stato per pacciani

Lui non ha mai chiesto la grazia è solo una pedina che alcuni vogliono scarcerare...

Se lo fanno chiedo la cittadinanza thailandese


Ah ora capisco perchè si chiama LIBERO;perchè Feltri è LIBERO di dire tutte le cazzate che gli passano per la testa.
Feltri oramai è chiuso in quel suo ridicolo giornaletto mentre continua nei suoi sproloqui deliranti.



forse neanche Fede arriva ai suoi livelli
Microemozioni:

COSTITUZIONE ITALIANA - ART. 21

TUTTI HANNO DIRITTO DI MANIFESTARE LIBERAMENTE IL PROPRIO PENSIERO CON LA PAROLA, LO SCRITTO E OGNI ALTRO MEZZO DI DIFFUSIONE.


Non mi citare la Costiruzione studio legge all'università;non era quello che intendevo dire.
Io concordo con Feltri.

Evitate flame , ho semplicemente espresso la mia opinione quindi niente .