Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Member List  
 
  > Support your Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Real Life > Cinema, Telefilm e Home Theater

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 26th March 2020, 20:03   #31
BeLTrA
cenestesico
 
BeLTrA's Avatar
 
Join Date: Apr 2009
Posts: 16,057
meh, a sto punto bastava salire sulla piattaforma sin dall'inizio e risalire fino allo zero portandoci tutti per organizzare una rivolta
pensandoci però li avrebbero fritti o congelati.

Ho apprezzato molto il rollercoaster di intenzioni del protagonista, entra come "civile" con le sue sovrastrutture sociali per poi capire l'andamento e la vita da prigioniero nella fossa trasformandosi anche lui in uno che lancia i piatti e spreca il cibo pensando solo ed esclusivamente a se stesso, una volta vissuto il livello 202 saltato abbastanza velocemente ritorna in se stesso, al livello 6 riacquista fiducia e convince Baharat per provare ad uscire. Ma alla fine è uscito o no?

Last edited by BeLTrA; 26th March 2020 at 20:16.
BeLTrA is offline   Reply With Quote
Old 26th March 2020, 20:04   #32
inglo
Bad Hombre
 
inglo's Avatar
 
Join Date: Mar 2002
Location: Froggieland
Posts: 31,639
Quote:
Originally Posted by Cunz View Post
sinceramente non ci vedo tutte ste allegorie, solo psicologia di base per rendere credibili le interazioni all'interno della prigione.
le caratteriestiche di questo film sono creare un contesto distropico interessante, cosa in cui secondo me riesce bene, e immaginare il quadro sociale che ne deriva, cosa in cui secondo me riesce un po meno.
__________________
Je n'ai pas pu dire « La Garde meurt mais ne se rend pas », puisque je ne suis pas mort et que je me suis rendu
inglo is offline   Reply With Quote
Old 26th March 2020, 20:11   #33
IlDBA
Registered User
 
IlDBA's Avatar
 
Join Date: Sep 2019
Posts: 657
a me e` piaciuto molto, mai banale, atmosfera incredibile e per la prima volta... un finale non banale.
IlDBA is offline   Reply With Quote
Old 26th March 2020, 20:57   #34
kaioz
(. Y .)
 
kaioz's Avatar
 
Join Date: Dec 2004
Posts: 7,761
Ho capito che certe ambientazioni sono la scusa per raccontare l'animo umano, il comportamento e le interazioni sociali in situazioni di stress..

Ma inventarsi uno cubo infinito con robe assurde che spuntano ad ammazzare le persone solo per fare finire il film, o il fatto che esista un posto del genere dove non solo ci sono una valanga di piani e una piattaforma volante, ma dove ogni tot tempo ognuno si ritrova a caso su un piano diverso ad cazzum..
Sono forzature di trama talmente grosse che per me fanno scivolare il film nel cesso no matter what.

Inviato dal mio Nokia 6.1 utilizzando Tapatalk
__________________
Saggio è colui che sa di non sapere.
This is the ending of the beginning,
This is the beginning of the end.
kaioz is offline   Reply With Quote
Old 26th March 2020, 20:59   #35
Ellim
Registered User
 
Ellim's Avatar
 
Join Date: Sep 2019
Posts: 1,073
wat?
Ellim is offline   Reply With Quote
Old 26th March 2020, 22:48   #36
CrazyWildhog
Registered User
 
CrazyWildhog's Avatar
 
Join Date: Jun 2011
Posts: 9,774
Spero stia trollando
CrazyWildhog is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 04:07   #37
Ɍorschach
Il miglior molesto
 
Ɍorschach's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Livorno
Posts: 26,721
Finito di vedere ora. Approved, anche se mi sfugge qualcosa tipo appunto
Spoiler:
la donna che rimane sempre sulla piattaforma.
__________________
Ma ruzzi?
Ɍorschach is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 07:23   #38
Larios
( ͡° ͜ʖ ͡°)
 
Larios's Avatar
 
Join Date: Dec 2008
Location: Jerusalem
Posts: 10,591
riagurado ai cuochi che preparano meticolosamente i piatti preferiti da ciascun detenuto (capello nella pannacotta) che significato avrebbe?
__________________
Uplay: NGI-Larios
Origin: Excited_Larios
Larios is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 07:40   #39
CrazyWildhog
Registered User
 
CrazyWildhog's Avatar
 
Join Date: Jun 2011
Posts: 9,774
Che l'amministrazione effettivamente i mezzi di sussistenza promessi li da, mantiene la parola. Se all'interno muoiono di fame è per colpa dei detenuti in cima, non di un vizio di forma già presente alla base.

Se tutti magnassero semplicemente il loro piatto preferito, nessuno morirebbe di fame e starebbero tutti bene, perché i mezzi ci sono.

È un po penso un modo metaforico per scardinare una certa retorica capitalista per cui se c'è gente che sta male è perché non ci sono abbastanza risorse, non è vero, è solo perché chi sta sopra non vuole condividere le primizie.
CrazyWildhog is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 08:34   #40
Sayan
 
Sayan's Avatar
 
Join Date: Jun 2008
Location: Brianza
Posts: 1,883
Quote:
Originally Posted by BeLTrA View Post

Ho apprezzato molto il rollercoaster di intenzioni del protagonista, entra come "civile" con le sue sovrastrutture sociali per poi capire l'andamento e la vita da prigioniero nella fossa trasformandosi anche lui in uno che lancia i piatti e spreca il cibo pensando solo ed esclusivamente a se stesso, una volta vissuto il livello 202 saltato abbastanza velocemente ritorna in se stesso, al livello 6 riacquista fiducia e convince Baharat per provare ad uscire. Ma alla fine è uscito o no?
Spoiler:
protagonista che lancia piatti e spreca il cibo? No non lo fa mai..
Sayan is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 08:47   #41
Peacemaker
.
 
Peacemaker's Avatar
 
Join Date: Jun 1999
Posts: 21,218
Mi e' piaciuto.
Ma mi e' sembrato soffrire della sua particolare natura, condannato a svolgersi velocemente per non annoiare. Il risultato e' che in effetti non annoia, ma e' tutto veramente ridotto all'osso, con personaggi e scene precipitate.
Occasione persa perche' diventasse un piccolo capolavoro, se avessero corso il grande rischio di farlo durare 20' minuti in piu'.

tutto imho
Peacemaker is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 09:07   #42
Enrel
Funeralopolis
 
Enrel's Avatar
 
Join Date: May 2006
Posts: 976
Film apprezzabile, ma finale decisamente moscio anche per me.

Concordo con chi ha detto che un film del genere può solo finire con un messaggio e non con l'evasione dei protagonisti, altrimenti si perde tutto il senso.

La panna cotta doveva rimanere il messaggio per rompere/scuotere il sistema, il rifiuto della risorsa su cui tutto il sistema si basa, non la bambina che rappresenta il futuro o l'innocenza, quello che ve pare... Che senso ha salvare il futuro se alla base il sistema rimane sempre quello, è un ciclo che si ripete.

O probabile non ci ho capito un cazzo io e mi sfuggono cose, anche perché tutta la questione della madre, che poi dicono che non è la madre, che va su e giu' massacrando chi gli si para davanti finché non becca mr muscolo che la squarta in due, è poco chiaro.
Enrel is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 09:14   #43
CrazyWildhog
Registered User
 
CrazyWildhog's Avatar
 
Join Date: Jun 2011
Posts: 9,774
Quote:
Originally Posted by Sayan View Post
Spoiler:
protagonista che lancia piatti e spreca il cibo? No non lo fa mai..
si se non ricordo male dopo la riluttanza iniziale comincia a far bisboccia in comunella col vecchio e lancia il cibo in giro, sputa, fa cagate varie.

Il primo mese lo fa cosi, inebriato dalla nuova condizione. Riprende consapevolezza e torna in se quando è in contatto con la tipa, riemerge lì la sua vera natura.

Comunque riallacciandomi a prima, non solo ai piani alti se magnano tutto, ma sul cibo che avanza e va giù vomitano e pisciano sopra in maniera totalmente gratuito, giusto per far arrivare gli alimenti guasti e nel peggior stato possibile. Tant'è che mangiare decentemente è appannaggio forse dei primi 5 livelli,gli altri (la classe media e medio bassa) possono sì mangiare (a differenza di chi è in basso) ma sono costretti ad abbuffarsi di cibo ampiamente bistrattato e appositamente rovinato, coscienti che lo sia.

Tant'è che il vecchio fa lo stesso, sputandoci sopra, giusto a rimarcare che ci è più sotto di lui dovrà mangiarsi roba su cui anche lui nel suo piccolo ha lasciato il proprio schifo

Quote:
Originally Posted by Peacemaker View Post
Mi e' piaciuto.
Ma mi e' sembrato soffrire della sua particolare natura, condannato a svolgersi velocemente per non annoiare. Il risultato e' che in effetti non annoia, ma e' tutto veramente ridotto all'osso, con personaggi e scene precipitate.
Occasione persa perche' diventasse un piccolo capolavoro, se avessero corso il grande rischio di farlo durare 20' minuti in piu'.

tutto imho
ma secondo me la lunghezza è giustissima, farlo più corto l'avrebbe ridotto veramente ai minimi termini, allungarlo avrebbe invece aggiunto poco. Cosa volevi vedere in più?

Spoiler:
@ enrel: ma infatti la parte donna/figlia è la parte più posticcia del film. Molte perplessità sono gia state espresse nel 3d, in sintesi la donna fa da deus ex un paio di volte per poi morire male. L'idea è che il regista volesse dare un layer di lettura in più, forse psicologico più che sociale, ma a differenza del resto in maniera meno palese.

Last edited by CrazyWildhog; 27th March 2020 at 09:18.
CrazyWildhog is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 09:46   #44
N'uovo
Registered User
 
N'uovo's Avatar
 
Join Date: May 2010
Posts: 958
Insomma, un film sulla necessità della dittatura del proletariato
N'uovo is offline   Reply With Quote
Old 27th March 2020, 10:26   #45
CrazyWildhog
Registered User
 
CrazyWildhog's Avatar
 
Join Date: Jun 2011
Posts: 9,774
Capisco dove vuoi arrivare, da come ho spiegato la mia visione sulla parte con la donna e poi quando scendono.

Snì, in realtà il percorso che i 2 fanno può essere letto come un fallimento.


Spoiler:
loro partono carichi di buone intenzioni, ma già al primo o secondo livello in cui arrivano trovano resistenze, e sono costretti a menare.
Tant'è che il regista infila una crudissima sequenza di scene in cui vediamo i crani dei reticenti venire spappolati in un tripudio di sangue, situazione che gia ci era stata anticipata quando il buon senso della donna non era bastato a convincere quelli sotto e il tipo deve minacciarli per convincerli.

Alla fine ce la fanno ad arrivare al prefissato piano 50 con le scorte salve, ma anche lì molti non s'accontentano della loro razione e i nostri x salvaguardare il cibo sono costretti ancora a menare e fare morti, tanto che il nero che pare uscito da spartacus perde la brocca e mena aoe, in uno stato assoluto di frenzy che anche il protagonista lo deve fermare.

Si redimono alla fine quando trovano la bambina (e nella narrazione quello è il suo scopo, aldilà del valore metaforico che assume).

Quindi, il regista propone la violenza come necessaria o auspicabile? Non si sa. Per nutrire molti, altri devono morire perché non in grado di accettare il cambiamento.

È giusto? Non chiaribile.

Ma a mio avviso il nero che perde la brocca è il periodo del terrore che segue ad una rivoluzione, con omicidi politici, gulag etc.


in definitiva, è necessaria la dittatura, o meglio è necessario cambiare un sistema capitalista se il prezzo poi è sfociare nella violenza? Questo non viene espressione film.

Ma se il cambiamento si vuole raggiungere, costi quel che costi, la violenza è necessaria? A questo, il regista risponde di sì
CrazyWildhog is offline   Reply With Quote
Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 05:31.



Copyright 2017-2024 by netgamers.it