Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Member List  
 
  > Support your Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Agorà

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 14th May 2022, 12:31   #31
Mr.Miracle
Registered User
 
Join Date: Apr 2010
Location: Verona
Posts: 1,348
le analisi sono facili da fare, servirebbero + soluzioni o proposte, cosa non va lo vediamo tutti...
Mr.Miracle is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 12:38   #32
CrazyWildhog
Registered User
 
CrazyWildhog's Avatar
 
Join Date: Jun 2011
Posts: 22,955
Ma a parte che non siamo d'accordo tutti manco sulle analisi e manco su questo forum (vedi pianto degli imprenditori che poppa fuori ogni 3x2), figurati nel paese.
Delle soluzioni, ne abbiamo già parlato tante volte.
Salario minimo, contrasto attivo e radicale al precariato (e per avere un esempio concreto, si può guardare alle recenti riforme lavorative spagnole), ubi, riduzione ore lavorative medie, aumento salari, etc etc etc etc
È che se manca la volontà politica e la coscienza sociale, non ottieni manco una di ste robe
CrazyWildhog is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 12:43   #33
Tziborg
Registered User
 
Join Date: Feb 2018
Posts: 784
innanzitutto un orientamento decente agli studi universitari alle superiori ridurrebbe il fenomeno dell'abbandono.
L'università può risultare dispersiva all'inizio e specie date le pressioni sociali a frequentare i corsi che "rendono" (più o meglio spendibili sul mercato del lavoro) invece che quelli per cui si ha più predisposizione o interesse, è un attimo trovarsi indietro o fuori, soprattutto all'inizio.
Un qualche tipo di supporto psicologico/ tutoring in questa fase aiuterebbe molti a cambiare indirizzo magari, piuttosto che buttare tutto alle ortiche ed andare a fare una inutile fila al collocamento.
Tziborg is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 13:21   #34
Fallout
Crocodile
 
Fallout's Avatar
 
Join Date: Jan 2000
Location: Sul mare di nebbia
Posts: 15,935
Quote:
Originally Posted by Mr.Miracle View Post
le analisi sono facili da fare, servirebbero + soluzioni o proposte, cosa non va lo vediamo tutti...
Socialismo
__________________
Karel Thole | Zdeněk Burian | Hayao Miyazaki
><)))°> Every lie we tell incurs a debt to the truth. Sooner or later that debt is paid (((><
Fallout is online now   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 13:28   #35
Shenlong
Draconic deity
 
Shenlong's Avatar
 
Join Date: Jul 2001
Posts: 20,220
Quote:
Originally Posted by Tziborg View Post
L'università può risultare dispersiva all'inizio e specie date le pressioni sociali a frequentare i corsi che "rendono" (più o meglio spendibili sul mercato del lavoro) invece che quelli per cui si ha più predisposizione o interesse, è un attimo trovarsi indietro o fuori, soprattutto all'inizio..
Non è affatto vero che ci sono pressioni sociali a frequentare i corsi che rendono, non in Italia almeno dove dati alla mano siamo in linea con gli altri paesi come laureati in materie umanistiche mentre siamo in carenza di STEM tanto che ci sono parecchie iniziativa per incoraggiare le persone a iscriversi a quelle facoltà, specialmente le donne.

Per il resto convincere le persone a frequentare l'università in qualcosa per cui hanno predisposizione o interesse, a seguire i propri sogni qualsiasi essi siano etc etc è tutto bello nel mondo utopico degli unicorni ma nel nostro modello economico vuol dire sostanzialmente creare una schiera di precari in scienze delle merendine di turno che non sono allocabili o competitivi sul mercato del lavoro e finiscono a 30 anni a lamentarsi di svolgere l'ennesimo stage a 400 euro nonostante la loro laurea 110 & Lode.
__________________

"Justice will prevail, you say? But of course it will! Whoever wins this war becomes justice!”
"My chief want in life is someone who shall make me do what I can"
Shenlong is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 15:04   #36
Tziborg
Registered User
 
Join Date: Feb 2018
Posts: 784
parlo a livello di esperienze personali, poi magari qualcosa è anche cambiato da allora per carità.
Nella mia classe l'ultimo anno in molti non avevamo idea di cosa studiare dopo, la scuola non ci aveva minimamente preparato o indirizzato nella scelta.
Molti di quelli che hanno ascoltato chi gli diceva ma fai Economia e Commercio/ Legge che poi trovi subito un bello stipendio si sono poi scontrati con l'odiare gli studi, frustrazione, scontri in famiglia etc.
Persone validissime sotto ogni punto di vista, sia chiaro, con tutte le carte in regola per riuscire al meglio in ambiti più congeniali.

Last edited by Tziborg; 14th May 2022 at 15:06.
Tziborg is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 15:22   #37
Hans Win
Registered User
 
Join Date: Feb 2021
Posts: 1,858
Un analisi fredda e distaccata, oserei dire brutale, sulle misure messe in campo dalla politica e dalla società civile per contrastare il fenomeno, visto il risultato, equivale a dire, pur sbrigativamente e nella migliore delle ipotesi, che non ha funzionato un cazzo.

Semplice e diretto come piace ai capitalisti più "avanti". Come al venditore che non fa il target del trimestre e lo accompagnano alla porta. Invece ai nostri "venditori" gli si da il vitaluzio per lo sforzo intellettuale.

Si ok, tanto si è tentato, la laurea breve, gli insegnanti di sostegno, gli incentivi imprenditoriali, e mi fermo perchè l'elenco è immenso, sgravi, contratti flessibili, etc. Insomma tutto il meglio che la nostra pregiatissima classe dirigente è stata in grado di disegnare alla lavagna non senza numerose difficoltà per raddrizzare le botti e i cerchi. Molte sono le norme, le strutture le persone a supporto del fenomeno. E sono anche apprezzabili gli sforzi in più di una occasione.

Ma è come se mancasse l'ultimo layer, quello di "arrivare" a essere efficace, o sporcarsi le mani come piace ai più duri e puri.

Sembra come avere costruito i carri armati ma mancano i carristi e/o le munizioni o se ci sono anzichè sparare urlano dal finestrino "se non la smetti ti rimprovero. Anzi no, qua manca una virgola e allora mi fermo. Non si sa mai ci rimetto il culo."

Si perche' a rompere troppo il cazzo a destra e a manca poi so problemi. Che ogni settore sociale ha i suoi cazzi, d'accordo, ma qui è proprio che non c'è più spazio nei cervelli. Appena ne gratti uno di un niente ti esce l'acido in faccia.

Eufemisticamente la "possente" macchina dello "stato" si è accartocciata su se stessa durante la stesura dei commi, delle circolari e dei piattini dei questuanti. E nessun dirigente firma un cazzo se non ha il paragrafo di manleva in "cambio" di una gestione che non scassa troppo la minchia se no finisci con le foto della troia che te lo succhia in seconda serata con il plastico.
Hans Win is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 15:26   #38
Quiroga
Registered User
 
Quiroga's Avatar
 
Join Date: Sep 2012
Posts: 1,473
Siamo troppi. In fondo è solo una questione di numeri. 100 offerte per 10.000 richieste. Nessuno può metterci mano.
Quiroga is offline   Reply With Quote
Old 14th May 2022, 15:40   #39
Shenlong
Draconic deity
 
Shenlong's Avatar
 
Join Date: Jul 2001
Posts: 20,220
Quote:
Originally Posted by Tziborg View Post
Molti di quelli che hanno ascoltato chi gli diceva ma fai Economia e Commercio/ Legge
Ma E&C e sopratutto Giurisprudenza attualmente non rendono così tanto come si pensa (specialmente la seconda è poco sopra a Lettere come tasso di occupabilità e stipendio medio anche perchè in certi posti entri solo se hai il papà avvocato o conosci qualcuno), comunque meno della maggioranza delle professioni STEM. E' più che altro il mito dei genitori che vogliono il figlio bancario o avvocato.

Comunque il problema dell'università è che relativamente pochi possono permettersi di seguirla fulltime e comunque ci vuole un imprinting che deve essere già presente in famiglia: per dire se entrambi i tuoi genitori sono laureati avrai il 70% di arrivare alla laurea contro il 12% di chi ha entrambi i genitori senza licenza di scuole superiori (i'm 12% btw). Addirittura in certe ricerche sociali il titolo di studio viene usato come variabile proxy in assenza della variabile "reddito dei genitori".

Se vuoi più laureati e più meritocrazia (come dicono che vorrebbero avere) le soluzioni sono Università Gratuita (ma quando è stata proposta da Grasso sono partite le pernacchie e rotflini) e fare come nei paesi scandinavi dove paghi letteralmente uno stipendio per studiare e sussidi la residenza degli studenti fuori-sede a patto che diano tot esami.

Quote:
Siamo troppi. In fondo è solo una questione di numeri. 100 offerte per 10.000 richieste. Nessuno può metterci mano.
Se siamo tanti si alza sia la domanda che l'offerta di lavoro, beni e servizi. Il problema non è che siamo troppi, ma che le 40 ore di lavoro sono state conquistate più di un secolo fa e nonostante gli stupefacenti progressi della tecnologia e della scienza per cui in certi settori un neolaureato con il personal pc può fare in poco tempo quello che solo 30 anni fa richiedeva mesi a interi dipartimenti sempre 40 ore vengono richieste.

Inoltre alcune problematiche sono proprio integrali al sistema capitalistico che produce un'abbondanza di bullshit jobs da colletti bianchi e allo stesso tempo carenza di personale in settori che sono fondamentali ma che producono meno PIL.
__________________

"Justice will prevail, you say? But of course it will! Whoever wins this war becomes justice!”
"My chief want in life is someone who shall make me do what I can"

Last edited by Shenlong; 14th May 2022 at 15:47.
Shenlong is offline   Reply With Quote
Old 16th May 2022, 08:50   #40
Antillas
Registered User
 
Antillas's Avatar
 
Join Date: May 2016
Posts: 386
Quote:
Originally Posted by Ɍorschach View Post
Mah, guarda, francamente non ne vale la pena neanche per essere pagato decentemente, perché mi pare che in sto mondo si dia per scontato che ogni persona abbia in mente come unico scopo ""arricchirsi"" a tutti i costi.

Incredibile pensare che ci sia gente che si accontenta anche di un po' meno ma senza vivere nello stress e nella competizione costante, tanto che poco ci manca se pure quelli che dovrebbero essere colleghi stanno diventando competitori.

E no, gavetta, sacrificio per me son tutte cazzate. Non ne vale proprio la pena. Questa è semplicemente cultura della sofferenza dove non ce ne è minimamente bisogno.
Sarà un caso ma nelle uniche due esperienze lavorative che ho fatto, il ruolo
da responsabile era/è visto come una punizione, un catenaccio alla caviglia
che ti costringe ad orari infami, telefono sempre acceso e weekend a puttane.
Nessuno lo vuole fare.
__________________
A State of Trance
Antillas is offline   Reply With Quote
Old 16th May 2022, 10:08   #41
The Magnificent
Good As You
 
The Magnificent's Avatar
 
Join Date: Apr 2001
Location: a cavallo del wüberone
Posts: 3,117
Quote:
Originally Posted by Ɍorschach View Post
Mah, guarda, francamente non ne vale la pena neanche per essere pagato decentemente, perché mi pare che in sto mondo si dia per scontato che ogni persona abbia in mente come unico scopo ""arricchirsi"" a tutti i costi.

Incredibile pensare che ci sia gente che si accontenta anche di un po' meno ma senza vivere nello stress e nella competizione costante, tanto che poco ci manca se pure quelli che dovrebbero essere colleghi stanno diventando competitori.

E no, gavetta, sacrificio per me son tutte cazzate. Non ne vale proprio la pena. Questa è semplicemente cultura della sofferenza dove non ce ne è minimamente bisogno.
Sfondi una porta aperta, io mal sopporto le giornate lavorative full time. Fortunatamente avendo un ruolo tecnico ma anche commerciale sono spesso in giro per visitare clienti, che rende le giornate più tollerabili.

Sempre parlando della mia situazione personale, sono tendenzialmente un minimalista: non ho esigenze particolari in merito a vestiario, tecnologia, etc, ma senza un lavoro fisso old style potrei sicuramente sopravvivere, rinunciando però ad altre cose che non penso scambierei.

Rispetto a quando facevo la fame durante il dottorato, ora poter viaggiare più spesso, uscire a cena e non sentirmi in imbarazzo dovendo ordinare al massimo un antipasto, poter decidere di sostituire un paio di pantaloni che si stanno stracciando senza pensare a cosa rinunciare in cambio è un valore aggiunto enorme, senza contare che abbiamo potuto comprare casa e avere una stabilità del tutto diversa in generale.

Capisco sia una trappola del sistema capitalistico, ma al momento non vedo una via di fuga da questo meccanismo.

Mettendomi nei panni di un neet, immagino che lui non veda la possibilità di arrivare al punto in cui il bilancio tra lavoro e quello che ottieni in cambio sia positivo. Per un periodo nel 2008-2009 ci sono passato pure io.
__________________
Quote:
Originally Posted by Ximenes Uzeda
The Magnificent, tronchetto da vitello che imperversa nel budello.
The Magnificent is offline   Reply With Quote
Old 16th May 2022, 14:13   #42
RokkoII
Registered User
 
RokkoII's Avatar
 
Join Date: Feb 2008
Location: Novaragrad
Posts: 15,281
Quote:
Originally Posted by The Magnificent View Post
Sfondi una porta aperta, io mal sopporto le giornate lavorative full time. Fortunatamente avendo un ruolo tecnico ma anche commerciale sono spesso in giro per visitare clienti, che rende le giornate più tollerabili.

Sempre parlando della mia situazione personale, sono tendenzialmente un minimalista: non ho esigenze particolari in merito a vestiario, tecnologia, etc, ma senza un lavoro fisso old style potrei sicuramente sopravvivere, rinunciando però ad altre cose che non penso scambierei.

Rispetto a quando facevo la fame durante il dottorato, ora poter viaggiare più spesso, uscire a cena e non sentirmi in imbarazzo dovendo ordinare al massimo un antipasto, poter decidere di sostituire un paio di pantaloni che si stanno stracciando senza pensare a cosa rinunciare in cambio è un valore aggiunto enorme, senza contare che abbiamo potuto comprare casa e avere una stabilità del tutto diversa in generale.

Capisco sia una trappola del sistema capitalistico, ma al momento non vedo una via di fuga da questo meccanismo.

Mettendomi nei panni di un neet, immagino che lui non veda la possibilità di arrivare al punto in cui il bilancio tra lavoro e quello che ottieni in cambio sia positivo. Per un periodo nel 2008-2009 ci sono passato pure io.
Secondo me state vi state davvero davvero facendo un idea sbagliata, e' vero, si basa solo su esperienze personali, ma tutti i neet che ho conosciuto NON sono delle persone che, razionalmente, scelgono di non lavorare perche' non ne vale la pena.

Chi ha preso una decisione simile ha tutto il diritto di portarla avanti.

Ma sono sicuro che nel 90 percento dei casi sono persone in un vicolo cieco, che hanno PAURA della società, paura del fallimento, sono sicuri di non valere niente e di non poter fare niente di buono. Persone molto sensibili che, convinte di non saper fare niente, non vogliono ''approfittare'' di un datore di lavoro, vendendosi per quello che ( credono di non essere).

Oppure persone in un vicolo cieco: esempio ho conosciuto sto tizio che ad un certo punto aveva detto basta: aveva venduto casa, assoldato due prostitute e andato al casino' di venezia a giocarsi tutto '' o svolto, o mi ammazzo''.

Naturalmente aveva perso tutto, e non si era ammazzato: ma aveva cominciato a vivere da barbone, e nonostante fosse un ottimo saldatore, quando si e' ripreso non e' riuscito ad entrare nel mondo civile.

Ha dovuto trovare qualcuno che, sulla fiducia, gli ha fatto un bel prestito per rimettersi in piedi. etc. etc.

E' vero, qualcosa dovrebbe essere fatto, ma dovrebbero essere programmi per aiutare, non per costringere: gridare control il RDC, in questo caso, e' inutile: perche' tanto per prendere il rdc bisogna essere un ''nucleo famigliare autonomo'', ovvero avere una casa: avete mai visto un NEET con una casa? Una minima percentuale, quello coi genitori con la grana: ma quelli non sono neet, sono Michelazzi.

Il Michelazzo: mangia, beve, e non fa una cazzo. Ecco, quello e' uno stile di vita
__________________
<cmdr> Disossabovi on Elite Dangerous
RokkoII is offline   Reply With Quote
Old 17th May 2022, 13:21   #43
Ɍorschach
Il miglior molesto
 
Ɍorschach's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Livorno
Posts: 32,086
Ma tra poco manco se lavori puoi permettertela una casa.
__________________
Ma ruzzi?
Ɍorschach is online now   Reply With Quote
Old 17th May 2022, 13:25   #44
cippo
Alfiere del capitale
 
cippo's Avatar
 
Join Date: Feb 2005
Location: Beerland
Posts: 16,567
Guarda su YouTube: click
YT Thumbnail

Guarda su YouTube: click
YT Thumbnail

__________________
Activation energy is like when you have to pee and you are sleeping in bed. You need a huge effort to wake up, but later you will feel a lot better. Catalysis is when you can pee in bed. - io -
La calunnia [...] falsamente accusati della commissione di un reato
cippo is offline   Reply With Quote
Old 17th May 2022, 14:29   #45
Hans Win
Registered User
 
Join Date: Feb 2021
Posts: 1,858
Personalmente considero la condizione di un neet che non può "permettersi" di andare a vivere per conto suo e "dover" restare con i genitori, (che tra l'altro se va avanti il delirio dell'inflazione a breve si riformano i nuclei familiari allargati con figli, nipoti, suocere, cani e il cavallo nel salotto che caga concime per i gerani del balcone e ti fa pure da riscaldamento) un ulteriore tema, o un ulteriore disagio a seconda dei punti di vista, che non merita di essere bollato tout-court come ci racconta la narrativa competitiva moderna.

Non puoi stabilire a priori se è una scelta libera o una forzata. Ci passa un oceano di differenza tra le due situazioni e solo per decodificare il disagio individuale di uno solo dei 3 milioni servono anni.

A me viene l'orticaria a leggere certe lapidarie analisi da salotto bene che leggo in giro. Si ok, ci vuole anche un certo piglio per non soccombere (da capire di che genere poi), ma invagonare tutta la categoria nel treno degli inadatti è di una violenza che levati.

Che poi prendi la categoria di chi diciamo sbarca il lunario con un minimo di autonomia, e vedi che reggendosi con la sputazza apre un'altra fogna di problemi che non fanno altro che peggiorare il dialogo tra i due gruppi.

Poi quando leggo che oggi chiedono le soft skill nel cv mi sale il nervoso. Minchia ci sono 3 milioni di soft skill che più soft di così c'è solo qualche gas della tavola periodica.
Hans Win is offline   Reply With Quote
Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 23:25.



Copyright 2017-2024 by netgamers.it