Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Members List  
 
  > Supporta il Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Real Life > Cinema, Telefilm e Home Theater

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 16th September 2017, 17:45   #316
_The End_
Any last word?...
 
_The End_'s Avatar
 
Join Date: Feb 2006
Location: Roma
Posts: 13,405
Quote:
Originally Posted by DooMz View Post
Raga, ma una via di mezzo non si può fare? In medio stat res, daje
*

ovunque leggi di questo film o è bianco o nero

il grigio non va bene tranne rari casi.
__________________
Drop out of life with bong in hand, follow the smoke to the Riff Filled Land.
Livestream on Twitch
_The End_ is offline   Reply With Quote
Old 16th September 2017, 22:23   #317
L3v1stus
Good Boy
 
L3v1stus's Avatar
 
Join Date: Mar 2010
Location: Shakeshakeshake
Posts: 16,705
E si' che di grigio nel film ce n'e' da stancarsi
__________________
Via del Lulz 1, 517569 Campobasso. 03/06/2010 I was there.
www.casualmanto.blogspot.it
Lode eterna
L3v1stus is offline   Reply With Quote
Old 16th September 2017, 22:26   #318
Bard
Aka -]NeMo[-
 
Bard's Avatar
 
Join Date: Nov 2000
Location: Magnagatti DOC
Posts: 27,127
Nolan è sempre stato abbastanza polarizzante
__________________
_██_
.o_ರೃ INDEED.
Bard is online now   Reply With Quote
Old 22nd September 2017, 01:12   #319
acct-eliminato.76
account eliminato su richiesta
 
Join Date: Jun 2009
Posts: 0
Visto ieri sera, parafrasando i veterani che dopo la visione della pellicola hanno commentato "the film was louder than the battle" dico "the film was louder than any other film". Roba da tapparsi i timpani (inb4 dove, era il The Space).

Tra i plus il taglio impersonale dato alle vicende narrate, il nemico etereo, le sabbie che riportano a sé i morti ed i vivi per quanto cerchino di allontanarsene, l'immolazione sordo-muta del pilota Hardy.

Tra i minus la sovrapposizione dei piani temporali, che non aggiunge un granchè al pathos e con l'accelerare degli stacchi sul termine finisce per risultare quasi fastidiosa, lo scarso minutaggio dato "allo sfondamento ad est" ed al ruolo dei francesi.
acct-eliminato.76 is offline   Reply With Quote
Old 24th September 2017, 17:36   #320
Lezio
Spammer di Brutto
 
Lezio's Avatar
 
Join Date: Jul 2005
Location: Albairate - Milano
Posts: 9,188
Io visto ieri all'Arcadia di Melzo e non mi ha lasciato particolarmente entusiasta.
Poi devo dire che le tre scene temporali intrecciate non mi sono piaciute come espediente

__________________
Lezio Undead Warrior on Hakkar - lvl 85 - In pensione
Lezio Human Jedi on Bloodfin - In pensione

Combattiamo per un mondo ragionevole, un mondo in cui la scienza e il progresso diano a tutti gli uomini il benessere da Il grande dittatore
Lezio is online now   Reply With Quote
Old 24th September 2017, 17:48   #321
ThinkInk
odi fati
 
ThinkInk's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Location: Ulthar
Posts: 15,527
Non l'ho visto con grandi aspettative, anche perché l'episodio storico in sé è più un momento denso di sentimento che di azione. Non è che poteva tirarci fuori un nuovo salvate il soldato ryan. La parte che mi è piaciuta di più è stata quella del salvataggio da parte dei marinai civili, ma anche lì, giusto per una questione di "scena", di "estetica" che di rappresentazione. I dialoghi sono quel che sono, i combattimenti boh, carine le inquadrature dall'aereo. Non è un film di guerra di certo, magari è più un film storico, comunque un film da sei e mezzo e non di più
__________________
vi odio tutti
blog
Spazio70
ThinkInk is offline   Reply With Quote
Old 25th September 2017, 09:47   #322
Gambero
The Dying Will Bullet
 
Gambero's Avatar
 
Join Date: Sep 2005
Posts: 11,684
Andando contro corrente me lo sono visto in un cinemino del cazzo non Imax ma in 70mm e lingua originale.
Visto così a livello tecnico veramente ineccepibile tranne la scena dove lo spitfire gira sulla spiaggia alla fine e si vede la differenza tra un modellino e il greenscreen
5 secondi di ripresa che han tolto tutto il realismo possibile al livello di star trek quando si vedeva l'enterprise tenuta su con i fili.
__________________
Gambero82 on Steam
Gambero is offline   Reply With Quote
Old 2nd October 2017, 13:19   #323
RisVIII
Registered User
 
RisVIII's Avatar
 
Join Date: Jun 2008
Posts: 4,478
Entro in ritardo e faccio solo una considerazione generica sul tema dell'empatizzazione con i personaggi perché non riesco più a soppesare la quantità di puttanate che ho letto in giro e qui dentro.

La partecipazione emotiva di chi fruisce un'opera di narrativa può essere stimolata in diversi modi: dare spessore ai personaggi e creare una backstory con la quale si possano identificare è uno di questi modi. Non è l'unico, e nemmeno necessariamente il migliore.

Questo film sceglie un'altra strada: quella dell'immersione, della vicinanza, e ci riesce con una potenza incredibile. In pochi altri film io mi sono sentito così dentro a quello che succede, così partecipe dell'impotenza di questi poveracci in balia degli eventi.


Ma probabilmente questo forum è pieno di gente che se è seduta al ristorante e viene un infarto al loro vicino di tavolo continuano a mangiare perché non conoscono la sua backstory.
RisVIII is online now   Reply With Quote
Old 2nd October 2017, 16:38   #324
Il FaS
65 Kg di cazzimma
 
Il FaS's Avatar
 
Join Date: Nov 2000
Location: Tra 6 Sentieri e 4 Vite
Posts: 39,734
Quote:
Originally Posted by RisVIII View Post
La partecipazione emotiva di chi fruisce un'opera di narrativa può essere stimolata in diversi modi: dare spessore ai personaggi e creare una backstory con la quale si possano identificare è uno di questi modi. Non è l'unico, e nemmeno necessariamente il migliore.
Capisco il senso e concordo anche, pero' e' pur vero che come spettatori siamo stati abituati al primo metodo (background e spessore dei personaggi) e che imho e' quello che universalmente funziona un po' con tutti (psicopatici a parte), mentre gli altri sono piu' soggettivi, nel senso che dipende dalla sensibilita' del singolo all'argomento.

Esempio pratico: Forrest Gump che piange davanti alla tomba di Jenny. Forse giusto Hannibal Lecter si puo' guardare quella scena senza emozionarsi. Il 99% del resto dell'umanita' no.

Personalmente con Dunkirk non ho empatizzato e non mi sono sentito dentro la storia perche', nonostante Nolan abbia fatto un lavorone della madonna, semplicemente non e' nelle mie corde.

Un'altra tematica che con me avrebbe funzionato alla grande. sul piano dell'empatia, magari sarebbe fallita per altri.
__________________
and i know we can't turn back all the years
time reflected in a shade of gray
but i often wonder what could have been
and i still hold on to yesterday

cit. Adre: Carota appesa a una molla a un soffitto che pigia tasti a caso su una tastiera tedesca
Il FaS is offline   Reply With Quote
Old 2nd October 2017, 16:47   #325
Void
Ágætis byrjun
 
Void's Avatar
 
Join Date: Sep 2003
Location: Agora
Posts: 64,312
Quote:
Originally Posted by Il FaS View Post
Capisco il senso e concordo anche, pero' e' pur vero che come spettatori siamo stati abituati al primo metodo (background e spessore dei personaggi) e che imho e' quello che universalmente funziona un po' con tutti (psicopatici a parte), mentre gli altri sono piu' soggettivi, nel senso che dipende dalla sensibilita' del singolo all'argomento.

Esempio pratico: Forrest Gump che piange davanti alla tomba di Jenny. Forse giusto Hannibal Lecter si puo' guardare quella scena senza emozionarsi. Il 99% del resto dell'umanita' no.

Personalmente con Dunkirk non ho empatizzato e non mi sono sentito dentro la storia perche', nonostante Nolan abbia fatto un lavorone della madonna, semplicemente non e' nelle mie corde.

Un'altra tematica che con me avrebbe funzionato alla grande. sul piano dell'empatia, magari sarebbe fallita per altri.
si ma è come non sentirsi in una storia per 60enni o per 15enni perchè empaticamente non è scritta per noi.
de gustibus
il problema, è qui ha ragione ris8, è che moltissima gente qua dice che siccome non c'è esplosione in dettaglio dei personaggi allora la storia e l'empatia non funziona
che è una stronzata per l'appunto
__________________
I'm not a white star, I'm a blackstar
Void is offline   Reply With Quote
Old 2nd October 2017, 18:58   #326
RisVIII
Registered User
 
RisVIII's Avatar
 
Join Date: Jun 2008
Posts: 4,478
Quote:
Originally Posted by Il FaS View Post
Capisco il senso e concordo anche, pero' e' pur vero che come spettatori siamo stati abituati al primo metodo (background e spessore dei personaggi) e che imho e' quello che universalmente funziona un po' con tutti (psicopatici a parte), mentre gli altri sono piu' soggettivi, nel senso che dipende dalla sensibilita' del singolo all'argomento.

Verissimo, siamo assuefatti ad una narrazione molto raccontata: infatti davanti a due ore potentissime la cui grandezza sta tutta nelle immagini e nel sonoro, si leggono delle recensioni abominevoli che vanno ad aggrapparsi ad elementi di scrittura totalmente irrisori nell'economia del film.

Poi, sul gusto personale naturalmente non c'è nemmeno da discutere. Sacrosanto che il film possa non piacere perché non centra il mio bersaglio emotivo, ma non perché:
'ehhh si poteva buttare con il paracadute: sei e mezzo!'
'eehhh i personaggi poco sfaccettati: filmetto!'

Vuol dire aver perso completamente l'orientamento critico rispetto a quello che stiamo vedendo.





D'altra parte quando si leggono recensioni totalmente imbecilli come quella di Fofi che qualcuno ha linkato, uno si sente pure giustificato a sparare minchiate: riesce a sproloquiare e denigrare il film senza mai nemmeno parlarne direttamente per una sola riga. Incredibile.

Last edited by RisVIII; 2nd October 2017 at 19:06.
RisVIII is online now   Reply With Quote
Old 2nd October 2017, 20:20   #327
ApocalypseNow
Premium Netgamers
 
ApocalypseNow's Avatar
 
Join Date: Mar 2005
Posts: 24,158
Quote:
Originally Posted by RisVIII View Post
Ma probabilmente questo forum è pieno di gente che se è seduta al ristorante e viene un infarto al loro vicino di tavolo continuano a mangiare perché non conoscono la sua backstory.
Hai presente la differenza della tua reazione fra un un infarto venuto a tuo nonno o uno venuto ad un anziano sconosciuto nello stesso ristorante dove ceni tu?
Nel primo caso non ci dormi (ci rimani male per il resto del film), nel secondo si e magari ti fai anche una trombata prima (il dispiacere dura 2 minuti).
Facendola molto breve, quella è la differenza fra caratterizzare un personaggio (dove può rientrare la backstory) o meno.

Ad esempio la morte del ragazzino appare più un imprevisto che un lutto, per lo spettatore.
E la scelta di mentire al soldato, dicendogli che sta bene, ha un decimo della forza che avrebbe se avessimo visto il legame che univa quei personaggi.

Preciso che io vedo la cosa come una scelta ben precisa, non come se il regista e lo sceneggiatore non sapessero come creare un certo tipo di empatia.

Last edited by ApocalypseNow; 2nd October 2017 at 20:26.
ApocalypseNow is offline   Reply With Quote
Old 3rd October 2017, 11:24   #328
RisVIII
Registered User
 
RisVIII's Avatar
 
Join Date: Jun 2008
Posts: 4,478
Quote:
Originally Posted by ApocalypseNow View Post
Hai presente la differenza della tua reazione fra un un infarto venuto a tuo nonno o uno venuto ad un anziano sconosciuto nello stesso ristorante dove ceni tu?
Nel primo caso non ci dormi (ci rimani male per il resto del film), nel secondo si e magari ti fai anche una trombata prima (il dispiacere dura 2 minuti).
Facendola molto breve, quella è la differenza fra caratterizzare un personaggio (dove può rientrare la backstory) o meno.

Hai ragione, ma allo stesso tempo posso dirti che ad un certo punto si tratta solo di sensibilità personale.

L'esempio che è ho fatto non è casuale: mi è capitato. Non era un infarto, ma solo un malore fortunatamente e mentre io e il mio amico ci siamo alzati e abbiamo chiamato l'ambulanza, una signora (che aveva letteralmente la testa del tizio sdraiato a terra sotto la sua sedia) ha continuato a mangiare come nulla fosse.

Chiaro che se fosse stato suo figlio ad avere il malore si sarebbe alzata, ed è altrettanto chiaro che se ti raccontano la storia della suora col cancro che si è fatta mettere incinta dal travestito e decide di lasciare il bimbo in adozione all'amica che ha perso il figlio nell'incidente d'auto il giorno del suo compleanno, uno si sente più coinvolto emotivamente.

Basta rendersi conto che non esiste solo il cinema di Almodovar e non ha alcun senso utilizzare gli stessi criteri di giudizio per film che hanno equilibri completamente diversi tra loro.

Last edited by RisVIII; 3rd October 2017 at 11:25.
RisVIII is online now   Reply With Quote
Old 3rd October 2017, 11:34   #329
Y|otsuba
404 Trickster
 
Y|otsuba's Avatar
 
Join Date: Jun 2009
Location: In the lodge?
Posts: 22,321
Quote:
Originally Posted by ApocalypseNow View Post
Hai presente la differenza della tua reazione fra un un infarto venuto a tuo nonno o uno venuto ad un anziano sconosciuto nello stesso ristorante dove ceni tu?

E' un'iperbole, vero?
__________________
Dude, what the bjork?
Y|otsuba is online now   Reply With Quote
Old 3rd October 2017, 13:35   #330
Ɍorschach
Il miglior molesto
 
Ɍorschach's Avatar
 
Join Date: Dec 2005
Location: Livorno
Posts: 21,425
Quote:
Originally Posted by RisVIII View Post
Verissimo, siamo assuefatti ad una narrazione molto raccontata: infatti davanti a due ore potentissime la cui grandezza sta tutta nelle immagini e nel sonoro, si leggono delle recensioni abominevoli che vanno ad aggrapparsi ad elementi di scrittura totalmente irrisori nell'economia del film.
Un po' come i colpi di scena.
Ormai se non mettono colpi di scena da per tutto la gente non è contenta.
__________________
Ma ruzzi?
Ɍorschach is online now   Reply With Quote
Reply

Tags
l'illeggibile crismone

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 02:00.


Copyright 2017-2024 by netgamers.it