Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Member List  
 
  > Support your Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Agorà

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 6th January 2019, 21:17   #7771
Tizio
Nerdgamer ended :-(
 
Tizio's Avatar
 
Join Date: May 2005
Posts: 22,472
Quote:
Originally Posted by BlizZad View Post
Sono contento che tu ti sia trovato bene, le recensioni erano ottime ma siamo andati un po' a caso

Se vieni dal 27 all'1 considerati prenotato per un paio di ore
Magari! Purtroppo sono ad un corso maestri "insegnamento ai bambini" dal 28 al 1 febbraio :-(

Quote:
Originally Posted by Erpie View Post
@Tizio: mamma il freddo del palmer... ho fatto due corsi li con le bambine poi basta mi son rifiutato e le ho portate su all’alpe di siusi.

In sti giorni poi le previsioni sono terribili per il freddo poveri bambini....

Di solito facevo a Ortisei dal 7 al 14 o giu di li, invece quest’anno non ho potuto prenotare prima, ma magari posso dal 27 al 3 febbraio. Com’e la situazione affolamento in quei giorni di solito secondo te?
Al palmer le lezioni private è meglio farle da 1 ora alla volta quando fa freddo. Con i corsi collettivi invece portiamo i bimbi da altre parti (monte pana, alpe di siusi o seceda i più grandi) con i taxi. Monte pana per i blu è fantastica. Ho portato 10 bimbi da spazza neve a paralleli in 6 giorni e alcuni sono riusciti a fare anche ottimi esercizi del rosso.
Invece i più piccoli 3-4-5 anni che rimangono al palmer quando fa freddo facciamo molti giochi e pause con te caldo e biscotti
Comunque siamo anche all'alpe di siusi, sullo skilift ho fatto molta prima neve (in un modo o l'altro ).


I giorni di punta quest'anno sono:
dal 23 dicembre al 5 gennaio
dal 17 febbraio al 9 marzo.
__________________
Void:
[...]metti un avatar e una firma, ti aiuterà a passare più per utente e meno per newbz
Tizio is offline   Reply With Quote
Old 6th January 2019, 21:41   #7772
Hasky
Pupazzo di neve 北少林
 
Hasky's Avatar
 
Join Date: Jul 2000
Location: Lost on the road of life
Posts: 18,897
Esordio stagionale (edit: a Campo Felice) dopo non mi ricordo neanche più quanti anni di latitanza
Mi ricordo ancora come si fa ma continuo ad essere scarso
Hasky is offline   Reply With Quote
Old 6th January 2019, 21:48   #7773
Erpie
lag mastah
 
Erpie's Avatar
 
Join Date: Feb 2002
Posts: 2,076
Quote:
Originally Posted by Tizio View Post
Magari! Purtroppo sono ad un corso maestri "insegnamento ai bambini" dal 28 al 1 febbraio :-(


Al palmer le lezioni private è meglio farle da 1 ora alla volta quando fa freddo. Con i corsi collettivi invece portiamo i bimbi da altre parti (monte pana, alpe di siusi o seceda i più grandi) con i taxi. Monte pana per i blu è fantastica. Ho portato 10 bimbi da spazza neve a paralleli in 6 giorni e alcuni sono riusciti a fare anche ottimi esercizi del rosso.
Invece i più piccoli 3-4-5 anni che rimangono al palmer quando fa freddo facciamo molti giochi e pause con te caldo e biscotti
Comunque siamo anche all'alpe di siusi, sullo skilift ho fatto molta prima neve (in un modo o l'altro ).


I giorni di punta quest'anno sono:
dal 23 dicembre al 5 gennaio
dal 17 febbraio al 9 marzo.
Grazie Tizio, se riesco vengo magari mi va di culo e nevica un po’!
La mia grande anno scorso l’han portata al seceda, altra alpe di siusi a manetta è stato bellissimo. Monte pana è un bel posto son stato meglio del palmer, purtroppo serve in ombra se no non tiene manco la sparata capisco l’esigenza.
__________________
H!HErpie

powered by 56k
-=WLF=- [?]

The e.rpie Xperience
Erpie is offline   Reply With Quote
Old 7th January 2019, 15:00   #7774
Maui
No Social
 
Maui's Avatar
 
Join Date: Oct 2007
Posts: 8,148
Quote:
Originally Posted by BlizZad View Post
Roberta? Ci vado a fine mese
Quote:
Originally Posted by Tizio View Post
Siii! Roberta!
Forse ci rivado appena mi libero un fine settimana con la mia ragazza che non ha mai fatto il giro della grande guerra.
lol
Vado al Roberta anch'io, con mia figlia nopics, ultimo we di febbraio
__________________
Scherzando si può dire di tutto, anche la verità.
Maui is offline   Reply With Quote
Old 9th January 2019, 19:42   #7775
Mr.Pain
Ti snobbo.
 
Mr.Pain's Avatar
 
Join Date: Jul 2006
Location: Treviso
Posts: 24,534
SPEED AWAITS





__________________
Tell me, who ever espected something from life?Or after life? ...There's no salvation, no redemption.The end comes before anything can make sense...
"certi pokemon rimangono sempre al primo stadio"(kaosone su un utonto)
Ambitiose Sed Ineptum
Mr.Pain is offline   Reply With Quote
Old 11th January 2019, 10:54   #7776
jomy
BABBO BASTARDO 2017
 
jomy's Avatar
 
Join Date: Aug 2000
Location: Bassano del Grappa
Posts: 3,248
domani Arabba e passi come prima uscita della stagione...

spero non ci sia vento, ho tirato comunque la lamine come se dovessi tagliare lo speck perché mi sa che sarà bello duro il fondo
__________________
jomy#2643
jomy is offline   Reply With Quote
Old 12th January 2019, 17:28   #7777
BlizZad
Registered User
 
BlizZad's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Italy
Posts: 2,786
Quote:
Originally Posted by jomy View Post
domani Arabba e passi come prima uscita della stagione...

spero non ci sia vento, ho tirato comunque la lamine come se dovessi tagliare lo speck perché mi sa che sarà bello duro il fondo
facci sapere, grazie!
BlizZad is offline   Reply With Quote
Old 13th January 2019, 12:40   #7778
jomy
BABBO BASTARDO 2017
 
jomy's Avatar
 
Join Date: Aug 2000
Location: Bassano del Grappa
Posts: 3,248
Quote:
Originally Posted by BlizZad View Post
facci sapere, grazie!
fatto il sellaronda arancione e sono rimasto impressionato dalla qualità della neve sparata.

notare bene che sono andato con la tavola. pensavo di bestemmiare, ma a parte alcune piste che non vedono mai il sole, veramente non ho avuto problemi (lamine tirate a 80gradi che sicuramente hanno aiutato).

peccato per la marmolada chiusa, ma avrei avuto comunque poco tempo per girarla (ero con un gruppo di 5-6 persone, quindi ci si aspettava... perdeva ecc)
__________________
jomy#2643
jomy is offline   Reply With Quote
Old 13th January 2019, 13:54   #7779
BlizZad
Registered User
 
BlizZad's Avatar
 
Join Date: May 2004
Location: Italy
Posts: 2,786
Ottimo, grazie! Marmolada chiusa per vento?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
BlizZad is offline   Reply With Quote
Old 13th January 2019, 16:44   #7780
jomy
BABBO BASTARDO 2017
 
jomy's Avatar
 
Join Date: Aug 2000
Location: Bassano del Grappa
Posts: 3,248
Quote:
Originally Posted by BlizZad View Post
Ottimo, grazie! Marmolada chiusa per vento?

Inviato dal mio SM-G950F utilizzando Tapatalk
si come spesso capita

personalmente la trovo in decadimento però... magari tizio ci spiega meglio cosa hanno in mente di fare nel futuro...

grande c'è fresca però ...
__________________
jomy#2643
jomy is offline   Reply With Quote
Old 20th January 2019, 14:15   #7781
Mr.Pain
Ti snobbo.
 
Mr.Pain's Avatar
 
Join Date: Jul 2006
Location: Treviso
Posts: 24,534
Ieri seconda uscita stagionale(già il doppio del totale dei precedenti 3 anni)

Dovevo andare sul Civetta o S.Pellegrino ma visto che eravamo partiti presto abbiamo deciso di fare passo Staulanza e andare a sciare in Alta Badia partendo dal Campolongo.

Non potevo fare scelta migliore che andare sulle mie montagne di casa dove conosco ogni singola curva e gobba a memoria per battezzare i Fischer.


Giornata incredibile, sole ma non troppo caldo, un pelo troppo alta la temperatura solo sulle 11.30 che, complice la nevicata di 3 giorni fa, ha creato un po' di cunette lente sopra lo strato compatto della neve sparata dai cannoni nelle settimane precedenti.
Dopo l'una crollo termico a -10 e cielo un po' coperto hanno consolidato tutto creando delle corsie di marmo puro in mezzo ai cumuli formati alla mattina.

Gente poca per le dimensioni del comprensorio(massimo 10 persone in coda contemporaneamente per singola segiovia/ovovia)


Partenza dal campolongo, discesa al Boé, due Vallon per scalndarsi, giù fino alla base del Boé e passaggio a Colfosco. Un po' di giri tra Forcelles e Col Pradat, due psite che amo perchè sempre completamente vuote.
Ritorno a Corvara, passaggio verso La Ila e lì una decina di discese tra rossa del Piz La Ila, che era in condizioni PERFETTE, e la Gran Risa che era bella compatta ma con troppa gente incapace per godersela per bene. Giretto verso Gardenaccia e Sass dla Crusc per riposare un po' le gambe e pausa pranzo a Pedraces.
Ritorno verso San Cassiano, giro del Sorega, risalita verso il Pralongià e discesa dal Cherz per tornare indietro al Campolongo.

6 ore di sciata in condizioni variabili e coprendo ogni livello di pista per provare a fondo glis ci nuovi, con il vantaggio appunto di conoscere alla perfezione ogni asperità delle piste.

I The Curv 2017 sono semplicemente incredibili.
Alla prima discesa da sotto il muro del Boé volevo prenderli con calma in modo da scaldare le gambe gradualmente e prendere confidenza. Assolutamente fuori discussione.

Nell'istante stesso in cui ho poggiato per la prima curva(sui 50/60 all'ora a farla grande) ho sentito sotto il piede lo sci flettere e far aggrappare l'intera lama entrando su un binario.
Mi sono un attimo spaventato perchè a gambe fredde e senza caricare il peso di cattiveria mi sono trovato il piega piena con il gomito interno che sfiorava la neve e la sensazione di avere qualcuno che da dietro mi spingeva facendomi accelerare a dismisura.
Da esperienza e abitudine ho iniziato a muovere il carico sulla gamba esterna per spostare il baricentro e impostare la curva successiva e lì sono rimasto completamente sconvolto dalla reattività degli sci. Appena ho lascato al tensione sulla lama interna ho sentito l'elaticità della struttura spingere sotto lo scarpone e togliere peso per entrare sulla lama opposta con una facilità incredibile.

In conduzione e cambio di lama si ha la netta sensazione che la soletta diventi convessa da quanto facile diventa il ribaltamento.



Non ho toccato le velocità massime perchè le condizioni di affollamento e fondo non lo consentivano in sicurezza ma ho fatto un paio di discese da Super G sulla rossa del Piz La Ila sui 90 all'ora ed è incredibile quanta sicurezza diano anche su fondo un po' sconnesso e con aderenza molto variabile.

A fine giornata gli 8.5kg di peso e soprattutto l'essere stato costretto a spingerli su curve strette tra le cunette si sono fatti sentire un bel po' sulle gambe ma credo di non aver mai usato degli sci con un tale livello di sensibilità in vita mia, neanche quando usavo sci da gara FIS.

Si sente ogni singola flessione e torsione dello sci e ti comunica costantemente quanto ancora puoi spingere con la sicurezza che la lama continui a prendere e ti risponde in modo super elastico ma fluidissimo, senza strappi o reazioni scomposte.
In conduzione è come scivolare sul burro, non ti rimbalza sulla lama opposta, come certi sci super rigidi dove devi faticare per contenere la reazione, anzi ti ci accompagna in modo sequenziale appena rilasci il peso e gli concedi di restituire indietro l'energia.

Sono una macchina incredibile e non vedo l'ora di scoprire quanto in là posso spingerli caricando tutti il peso con condizioni di neve ottimali.


Appena me la passano posto una foto di una curva in conduzione fatta a neanche 40 all'ora su una pista azzurra con pendenza minima...sono orizzontale e perfettamente in equilibrio nonostante la bassa velocità



Non vedo l'ora di usarli di nuovo e la settimana prossima andrò di nuovo a sciare. Spero di riuscire a convincere tutti ad andare a Canazei per spingerli sul Sasslong e vedere di che pasta sono fatti.
__________________
Tell me, who ever espected something from life?Or after life? ...There's no salvation, no redemption.The end comes before anything can make sense...
"certi pokemon rimangono sempre al primo stadio"(kaosone su un utonto)
Ambitiose Sed Ineptum
Mr.Pain is offline   Reply With Quote
Old 21st January 2019, 09:56   #7782
_kAr!
Pokemon skilled
 
_kAr!'s Avatar
 
Join Date: May 2005
Location: Tridentum
Posts: 4,564
Quote:
Originally Posted by Mr.Pain View Post
Ieri seconda uscita stagionale(già il doppio del totale dei precedenti 3 anni)

Dovevo andare sul Civetta o S.Pellegrino ma visto che eravamo partiti presto abbiamo deciso di fare passo Staulanza e andare a sciare in Alta Badia partendo dal Campolongo.

Non potevo fare scelta migliore che andare sulle mie montagne di casa dove conosco ogni singola curva e gobba a memoria per battezzare i Fischer.


Giornata incredibile, sole ma non troppo caldo, un pelo troppo alta la temperatura solo sulle 11.30 che, complice la nevicata di 3 giorni fa, ha creato un po' di cunette lente sopra lo strato compatto della neve sparata dai cannoni nelle settimane precedenti.
Dopo l'una crollo termico a -10 e cielo un po' coperto hanno consolidato tutto creando delle corsie di marmo puro in mezzo ai cumuli formati alla mattina.

Gente poca per le dimensioni del comprensorio(massimo 10 persone in coda contemporaneamente per singola segiovia/ovovia)


Partenza dal campolongo, discesa al Boé, due Vallon per scalndarsi, giù fino alla base del Boé e passaggio a Colfosco. Un po' di giri tra Forcelles e Col Pradat, due psite che amo perchè sempre completamente vuote.
Ritorno a Corvara, passaggio verso La Ila e lì una decina di discese tra rossa del Piz La Ila, che era in condizioni PERFETTE, e la Gran Risa che era bella compatta ma con troppa gente incapace per godersela per bene. Giretto verso Gardenaccia e Sass dla Crusc per riposare un po' le gambe e pausa pranzo a Pedraces.
Ritorno verso San Cassiano, giro del Sorega, risalita verso il Pralongià e discesa dal Cherz per tornare indietro al Campolongo.

6 ore di sciata in condizioni variabili e coprendo ogni livello di pista per provare a fondo glis ci nuovi, con il vantaggio appunto di conoscere alla perfezione ogni asperità delle piste.

I The Curv 2017 sono semplicemente incredibili.
Alla prima discesa da sotto il muro del Boé volevo prenderli con calma in modo da scaldare le gambe gradualmente e prendere confidenza. Assolutamente fuori discussione.

Nell'istante stesso in cui ho poggiato per la prima curva(sui 50/60 all'ora a farla grande) ho sentito sotto il piede lo sci flettere e far aggrappare l'intera lama entrando su un binario.
Mi sono un attimo spaventato perchè a gambe fredde e senza caricare il peso di cattiveria mi sono trovato il piega piena con il gomito interno che sfiorava la neve e la sensazione di avere qualcuno che da dietro mi spingeva facendomi accelerare a dismisura.
Da esperienza e abitudine ho iniziato a muovere il carico sulla gamba esterna per spostare il baricentro e impostare la curva successiva e lì sono rimasto completamente sconvolto dalla reattività degli sci. Appena ho lascato al tensione sulla lama interna ho sentito l'elaticità della struttura spingere sotto lo scarpone e togliere peso per entrare sulla lama opposta con una facilità incredibile.

In conduzione e cambio di lama si ha la netta sensazione che la soletta diventi convessa da quanto facile diventa il ribaltamento.



Non ho toccato le velocità massime perchè le condizioni di affollamento e fondo non lo consentivano in sicurezza ma ho fatto un paio di discese da Super G sulla rossa del Piz La Ila sui 90 all'ora ed è incredibile quanta sicurezza diano anche su fondo un po' sconnesso e con aderenza molto variabile.

A fine giornata gli 8.5kg di peso e soprattutto l'essere stato costretto a spingerli su curve strette tra le cunette si sono fatti sentire un bel po' sulle gambe ma credo di non aver mai usato degli sci con un tale livello di sensibilità in vita mia, neanche quando usavo sci da gara FIS.

Si sente ogni singola flessione e torsione dello sci e ti comunica costantemente quanto ancora puoi spingere con la sicurezza che la lama continui a prendere e ti risponde in modo super elastico ma fluidissimo, senza strappi o reazioni scomposte.
In conduzione è come scivolare sul burro, non ti rimbalza sulla lama opposta, come certi sci super rigidi dove devi faticare per contenere la reazione, anzi ti ci accompagna in modo sequenziale appena rilasci il peso e gli concedi di restituire indietro l'energia.

Sono una macchina incredibile e non vedo l'ora di scoprire quanto in là posso spingerli caricando tutti il peso con condizioni di neve ottimali.


Appena me la passano posto una foto di una curva in conduzione fatta a neanche 40 all'ora su una pista azzurra con pendenza minima...sono orizzontale e perfettamente in equilibrio nonostante la bassa velocità



Non vedo l'ora di usarli di nuovo e la settimana prossima andrò di nuovo a sciare. Spero di riuscire a convincere tutti ad andare a Canazei per spingerli sul Sasslong e vedere di che pasta sono fatti.
Bella Pain, mi hai fatto gasare con la tua recensione e adesso voglio provarli anch'io sti the curv
__________________
skd.kAr
_kAr! is offline   Reply With Quote
Old 21st January 2019, 10:04   #7783
Hasky
Pupazzo di neve 北少林
 
Hasky's Avatar
 
Join Date: Jul 2000
Location: Lost on the road of life
Posts: 18,897
Quote:
Originally Posted by Mr.Pain View Post
ho fatto un paio di discese da Super G sulla rossa del Piz La Ila sui 90 all'ora
Io credo di avere la soglia "cagotto" al di sotto dei 20 kmh.
Hasky is offline   Reply With Quote
Old 21st January 2019, 19:01   #7784
Mr.Pain
Ti snobbo.
 
Mr.Pain's Avatar
 
Join Date: Jul 2006
Location: Treviso
Posts: 24,534
Quote:
Originally Posted by _kAr! View Post
Bella Pain, mi hai fatto gasare con la tua recensione e adesso voglio provarli anch'io sti the curv
Guarda, negli anni tra i prestiti del mio negozio di fiducia, quelli di un amico di famiglia che lavora con la nazionale e i vari test ho provato quasi tutti i top di gamma GS(e qualche GS FIS).
In quanto a risposta e ritorno di energia i The Curv sono comparabili solo ai FIS.

La cosa eccezionale è che sono facilissimi da portare in supercarve a bassa velocità e ti tengono in piedi da soli aggrappando su tutta la lunghezza. Quando si accelera invece diventano super tecnici, quasi si irrigidissero, e bisogna caricare un bel po' di peso per fletterli e aggrappare, però appena si entra in lama diventano una fionda.

Una delle particolarità è che a centro sci sono più larghi della media dei GS rivali, questo ti dà una sensibilità pazzesca sul cambio lama e appunto quella sensazione che la soletta sia con essa da quanto fluido diventa il ribaltamento.

Non hanno una curva di apprendimento rapidissima, anzi bisogna prenderci confidenza a velocità diverse e su fondi diversi perché cambiano radicalmente.


Quel che posso dire con certezza è che da tanto non avevo una sensazione di controllo così esilarante e che non mi trovavo a fine giornata completamente senza forze, e al momento sono in condizioni di forma ottime.


Sabato sono arrivato su tardi e le piste erano già state tagliate da un bel po' di gente, la prossima volta voglio arrivare ad apertura e vedere cosa succede a spingerli su pista appena battuta.
Se già su gobbe e costole piegavo col gomito a terra non oso immaginare su fondo ideale

Inviato dal mio ONEPLUS A6003 utilizzando Tapatalk
__________________
Tell me, who ever espected something from life?Or after life? ...There's no salvation, no redemption.The end comes before anything can make sense...
"certi pokemon rimangono sempre al primo stadio"(kaosone su un utonto)
Ambitiose Sed Ineptum
Mr.Pain is offline   Reply With Quote
Old 21st January 2019, 21:48   #7785
Mr.Pain
Ti snobbo.
 
Mr.Pain's Avatar
 
Join Date: Jul 2006
Location: Treviso
Posts: 24,534
Quote:
Originally Posted by Hasky View Post
Io credo di avere la soglia "cagotto" al di sotto dei 20 kmh.
è tutta una questione di fiducia e conoscenza dei propri limiti e di quelli imposti da attrezzatura e stato delle piste.


io so di potermi concedere libertà che molti altri non si prenderebbero mai perchè ho totale sicurezza delle mie competenze un'esperienza enorme che mi permette di prevedere la risposta degli sci in base a quel che vedo davanti a me, alla fase della curva in cui sono e alla velocità a cui sto andando.

se ho intenzione di fare una pista lanciata non lo faccio mai e poi mai alla prima discesa perchè non ho sufficienti informazioni sulle condizioni del fondo, la visibilità e le possibili asperità o angoli ciechi.
quando risalgo ho in testa un tracciato da seguire per tutta la lunghezza della pista, con un'idea molto precisa dei punti in cui andrò a impostare le curve. E' un'eredità di quando correvo e ripassavo le curve a mente prima di ogni discesa ed è il motivo principale per cui sono perfettamente a mio agio ad alta velocità.
E anche così mentre scendo guardo sempre a 30-50 metri di distanza per anticipare le asperità del terreno o le variazioni di tenuta e ricalibrare i pesi.

Sono cose che mi vengono d'istinto dopo 25 anni sulle piste ma so bene che non sono automatiche per tutti.
Ho la fortuna di aver sciato veramente tantissimo da quando ero piccolo e di aver imparato a conoscere molto bene le variabili in gioco.
Una certa dose di follia e zero paura poi fanno il resto.



Ci penso solo quando sono in autostrada al fatto che ho superato ampiamente i 100kmh a corpo libero su due tavolette di legno
__________________
Tell me, who ever espected something from life?Or after life? ...There's no salvation, no redemption.The end comes before anything can make sense...
"certi pokemon rimangono sempre al primo stadio"(kaosone su un utonto)
Ambitiose Sed Ineptum
Mr.Pain is offline   Reply With Quote
Reply

Tags
adrios marinaio del 2011, attention whore, free cippo, gay sulle tavole, guarda un pusher, hasky +snowboard = fail., il mio panicazo, kill.thiz! cocainomane, la fronte di hire, mauer pomped, napoli e bamba, neve a milano, palledinevesitoccanogay, sci >> tavola, solo invidia gne gne, stupido sexy flanders, val seriana bamba, valanghe a go go, voglia di bukkake, voglia di yotsuba

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 04:40.



Copyright 2017-2024 by netgamers.it