Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Member List  
 
  > Support your Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Real Life > Cinema, Telefilm e Home Theater

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 23rd September 2020, 11:32   #466
xEnd3r
Registered User
 
xEnd3r's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Posts: 4,529
Quote:
Originally Posted by Matricola 107 View Post
Se al tempo di Herbert non c'era nulla di simile neanche teorizzato beh solo con questo ha guadagnato l'eterna giovinezza il romanzo
Io l'ho riletto recentemente e trovo che sia un romanzo a due velocità. Una parte è invecchiata bene (la trovata dello scudo che spinge tutti a combattere corpo a corpo) e una molto, molto male (completa mancanza di computer, una prototecnologia anni '70 con microfilm e meccanismi ad orologeria minuscoli per la bibbia orangista che fanno molto sorridere...)
Certo, la genialata è la Jihad Butleriana che in qualche modo smorza il problema di un futuro tecnologico very low tech. Però....
xEnd3r is offline   Reply With Quote
Old 23rd September 2020, 19:50   #467
Rehn Freemark
Pagan Savior
 
Rehn Freemark's Avatar
 
Join Date: Jun 2000
Location: Down The Rabbit-Hole
Posts: 36,559
Quote:
Originally Posted by xEnd3r View Post
Questo non lo ricordo. Ricordo che Hawat, all'indomani dello sbarco, rimane stupefatto dai mezzi messi in campo. Si immaginava un'incursione e non uno sbarco in forze. Fa un conto dei costi e li giudica astonomici. Infatti VH poi, parlando con Feid, svela che si è indebitato per decine di anni con la Gilda.
E la Gilda fa il doppio gioco. Prende spezia dagli Harkonnen per sbarcare soldati su Arrakis e prende spezia dai Fremen per nascondere le zone verdi di Dune.
Sì esatto è quel punto che dici, un'invasione su larga scala non dovrebbe essere possibile perché la Gilda di fatto non lo permette (sostanziamente per evitare problemi a se stessa, e allo status quo delle cose), però Vladimir lo fa lo stesso perché ha pagato per anni e anni le cifre proibitive per permettersi di farlo. Sono dettagli ma sono belli per contestualizzare anche il personaggio e tutta la dinamica che si viene a creare, in modo un po' più dettagliato del semplice "arrivano i nemici e uccidono tutti"

Quote:
Originally Posted by xEnd3r View Post
Io l'ho riletto recentemente e trovo che sia un romanzo a due velocità. Una parte è invecchiata bene (la trovata dello scudo che spinge tutti a combattere corpo a corpo) e una molto, molto male (completa mancanza di computer, una prototecnologia anni '70 con microfilm e meccanismi ad orologeria minuscoli per la bibbia orangista che fanno molto sorridere...)
Certo, la genialata è la Jihad Butleriana che in qualche modo smorza il problema di un futuro tecnologico very low tech. Però....
Secondo me quello che ne esce peggio da lì sono i mentat, perché questa idea dei computer umani nasce da un'epoca (dopotutto è un romanzo mi pare del '65) in cui l'idea che si aveva dei "computer" non è quella che abbiamo oggi. Alla fine i mentat nella serie sono praticamente degli strateghi che calcolano la probabilità di azione delle altre forze (che siano militari o diplomatiche ecc) in base ai dati a disposizione, e preparano piani di conseguenza. Non è proprio come concepiamo l'uso dei computer oggi
Però ci sta comunque se più che considerarli alternative ai "computer" li consideri alternative alle intelligenze artificiali. Del resto il libro resta sempre un po' vago nello stabilire cosa siano le "macchine pensanti" che il Jihad Butleriano ha vietato, è vero che ci sono robe estremamente low tech come quelle che citavi però non è nemmeno un ritorno al medioevo, è che tante cose (tipo come vengono gestite le comunicazioni, per dire) non sono molto approfondite e vengono lasciate un po' all'immaginazione.
__________________
I don't like mondays.

www.gamemag.it

Last edited by Rehn Freemark; 23rd September 2020 at 20:01.
Rehn Freemark is offline   Reply With Quote
Old 23rd September 2020, 20:06   #468
Matricola 107
Il fake di mestesso
 
Join Date: Apr 2019
Posts: 1,910
Per la storia che voleva raccontare che mette al centro l'essere umano e tutto il corollario , il progresso era d'impiccio

A parer mio andando avanti nel tempo visto che l'uomo sembra diventare sempre più un accessorio non fà altro che inverdire il fascino del libro

cmq ho recuperato il cofanetto da casa dei miei

Matricola 107 is online now   Reply With Quote
Old 23rd September 2020, 20:31   #469
Ellim
Registered User
 
Ellim's Avatar
 
Join Date: Sep 2019
Posts: 2,481
Quote:
Originally Posted by Rehn Freemark View Post
Secondo me quello che ne esce peggio da lì sono i mentat, perché questa idea dei computer umani nasce da un'epoca (dopotutto è un romanzo mi pare del '65) in cui l'idea che si aveva dei "computer" non è quella che abbiamo oggi. Alla fine i mentat nella serie sono praticamente degli strateghi che calcolano la probabilità di azione delle altre forze (che siano militari o diplomatiche ecc) in base ai dati a disposizione, e preparano piani di conseguenza. Non è proprio come concepiamo l'uso dei computer oggi
Verissima sta roba dei Mentat.
Subito ti immagini che siano dei tizi autistici con capacità di calcolo incredibili tipo RTX3080, poi ti rendi conto che son dei tizi un po' più intelligenti degli altri che rimuginano un sacco sulle strategie (beh un po' autistici lo sono)
Alla fine tanto come i vari consiglieri di corte che vedi in altre opere fantasy e non.

PS - che poi oltretutto già quando vidi il film di lynch da bambino era rimasta indietro come cosa. A quei tempi un computer figo me lo immaginavo come quello di "wargames". Mi aspettavo che un mentat facesse quelle cose li tipo

Last edited by Ellim; 23rd September 2020 at 20:37.
Ellim is online now   Reply With Quote
Old 23rd September 2020, 21:52   #470
xEnd3r
Registered User
 
xEnd3r's Avatar
 
Join Date: Oct 2001
Posts: 4,529
Mmmmh mica tanto d'accordo sui mentat. Paul, appena scappato dagli Harkonnen, ha un'esperienza mentat e non si tratta di calcolare le probabilità che certi eventi accadano: vede i possibili futuri e i fattori che li rendono probabili, possibili o impossibili, come se, per un attimo, potesse vedere i multiversi che dipartono dall'istante della rivelazione.
E' come una prescienza, più che un calcolo o una strategia.
E il dormiente non si era ancora svegliato...
xEnd3r is offline   Reply With Quote
Old 23rd September 2020, 22:58   #471
Rehn Freemark
Pagan Savior
 
Rehn Freemark's Avatar
 
Join Date: Jun 2000
Location: Down The Rabbit-Hole
Posts: 36,559
Quello è perché a parte essere mentat è il kwisatz haderach, infatti se è la scena che ho in mente io è quando lo dice pure a sua madre, rivelandole pure che sa che è incinta.

Comunque quello che intendevo è che ok i computer umani, però Thufir e Piter li vedi sempre a fare in sostanza gli "spymaster", di calcolatori umani che stanno a fare le tabelle excel per contare quante penne ci sono nella cancelleria di case atreides o che stanno a calcolare il cambio tra valute o robe così non ce n'è notizia nei libri
__________________
I don't like mondays.

www.gamemag.it

Last edited by Rehn Freemark; 23rd September 2020 at 23:00.
Rehn Freemark is offline   Reply With Quote
Old 24th September 2020, 06:42   #472
El_topo
70's power
 
El_topo's Avatar
 
Join Date: Nov 2001
Posts: 2,100
Secondo me invece l'idea del computer umano è proprio una delle tante cose che rende questo romanzo immortale nonostante sia ambientato nel futuro.
Pensate negli anni 70 e 80 come si immaginavano i nostri tempi dal punto di vista tecnologico.
El_topo is offline   Reply With Quote
Reply

Tags
dune, reboot, villeneuve

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 21:45.



Copyright 2017-2024 by netgamers.it