Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Member List  
 
  > Support your Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Agorà > Viaggi

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 14th March 2019, 00:44   #46
CrisM1
il Bellissimo Bedoon
 
CrisM1's Avatar
 
Join Date: Mar 2006
Posts: 26,196
Avevo scritto un mega wot subito dopo il primo e si è fottuto l'hard disk. Appena finisco di lavorare finisco
__________________
* Best post ROTFL 2008 - Premio Caffè del Dr. Freeman 2008
* Dark Slayer su CrisM1 - click
CrisM1 is online now   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 04:23   #47
borzo
maggioranza silenziosa
 
borzo's Avatar
 
Join Date: Sep 2002
Location: Nuova Zelanda
Posts: 26,878
Crism1 mi pari fortunello. Per sicurezza mi tocco.
__________________
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
▷▷▷ Il mio canale YouTube con i video della Nuova Zelanda
borzo is offline   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 09:07   #48
Malanic
For Ugly
 
Malanic's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Posts: 12,147
Con tutto il rispetto possibile nei riguardi dell'TS adoro questo genere di threads, mi e' sempre piaciuto pianificare, organizzare e preparare itinerari di viaggio, certo l'esecuzione finale rimane sempre piuttosto lacunosa pero'.

Detto questo, non conoscevo le regola implicita di contenere il peso dello zaino entro il 10% della propria massa corporea, spiega molto.
Malanic is online now   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 10:42   #49
borzo
maggioranza silenziosa
 
borzo's Avatar
 
Join Date: Sep 2002
Location: Nuova Zelanda
Posts: 26,878
Quote:
Originally Posted by Malanic View Post
Con tutto il rispetto possibile nei riguardi dell'TS adoro questo genere di threads, mi e' sempre piaciuto pianificare, organizzare e preparare itinerari di viaggio, certo l'esecuzione finale rimane sempre piuttosto lacunosa pero'.

Detto questo, non conoscevo le regola implicita di contenere il peso dello zaino entro il 10% della propria massa corporea, spiega molto.
L'ho scoperta guardando video e leggendo blog sul cammino prima di partire.
Secondo me e' importantissima da seguire in generale, ho visto persone con zaini ENORMI con caviglie e ginocchia in frantumi. Ci sono salite e discese, bisogna avere un peso ragionevole.

Ah importante, se vi piacciono consigliati i bastoncini da trekking. Per me facevano troppo turista tedesco sulle alpi, cosi' ho optato per il classico bastone di legno, comprato a SJPP a 10 euro e FONDAMENTALE.

Per cui, per il 3d starter, comprati almeno il bastone.
Ah poi anche una bandana (tipo buff) fondamentale e la federa di un cuscino in cui infilare i cuscini che ti danno negli albergue piu' scalcinati (sono "rari" ma capitano e avere la federa e' una buona cosa).

Le lenzuola non servono, dormendo sempre nel sacco a pelo.

Domande? Sono ferratissimo perche' sono due anni che scrivo e sto finendo l'editing al mio mattone, per cui rileggo ogni giorno.

Importante: gli albergue NON vanno prenotati ovviamente, non te ne preoccupare prima di partire. E' il bello del cammino.

Questa la guida che avevo io:
https://www.amazon.it/cammino-Santia...no+di+santiago

Non e' ottima, e' DEFINITIVA. Meglio di tutte le altre che ho visto, proveniente da ogni paese. La "credenziale" la fai direttamente all'ufficio del pellegrino a Saint Jean Pied de port.
__________________
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
▷▷▷ Il mio canale YouTube con i video della Nuova Zelanda
borzo is offline   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 11:31   #50
JaKo
Bastonator cortese
 
JaKo's Avatar
 
Join Date: Apr 2002
Location: Milano
Posts: 9,126
Quote:
Originally Posted by Malanic View Post
Con tutto il rispetto possibile nei riguardi dell'TS adoro questo genere di threads, mi e' sempre piaciuto pianificare, organizzare e preparare itinerari di viaggio, certo l'esecuzione finale rimane sempre piuttosto lacunosa pero'.

Detto questo, non conoscevo le regola implicita di contenere il peso dello zaino entro il 10% della propria massa corporea, spiega molto.
quindi se hai troppa roba la soluzione migliore è mangiare ammerda prima di partire e diventare un ciccione in modo da rispettare le percentuali
__________________
int getRandomNumber{
return 4; //chosen with a fair dice roll. guaranteed to be random.
}

- BORZI: 5CPZ8fg3ZaHbzaZ4mAguJyHoJQ7jJfPbWk
JaKo is offline   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 12:29   #51
Malanic
For Ugly
 
Malanic's Avatar
 
Join Date: Oct 2009
Posts: 12,147
Rapporto di massa troppo sfavorevole per poter sfruttare questo cavillo. Come potrei fare senza il nécessaire minimo indispensabile per il viaggiatore itinerante.
Malanic is online now   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 13:52   #52
CrisM1
il Bellissimo Bedoon
 
CrisM1's Avatar
 
Join Date: Mar 2006
Posts: 26,196
Allora, tornando agli aspetti tecnici per cui non partirei tra 10 giorni: le scarpe

Visto che ti tocca convivere con i tuoi piedi per 870 km, è sicuramente l'aspetto più importante di tutti, l'unica cosa su cui spendere tempo e denaro. Scarpa da hiking bassa o stivaletto? Ognuno ha pro e contro. Mi quoto velocemente dal thread sull'hiking e ti lascio una piccola guida sulla scelta scarpe

Spoiler:
Quote:
Originally Posted by CrisM1 View Post
"Le scarpe" è un argomento difficile e controverso, ma merita una digressione approfondita visto che è uno degli elementi più importanti di tutto l'equipaggiamento.

Ci sono diverse tipologie, stivali, stivali con rinforzi, scarpe, sandali, miliardi di marche deverse e tutti ti consiglieranno cose sulla base di esperienze fatte coi propri piedi. L'unico modo, però, per capire cosa è meglio per il tuo piede è provare nel corso del tempo.

Ti provo a dare quindi caratteristiche generali su cui poi basare una tua eventuale scelta.

Stivali Alti
  • Pro
    • Sono generalmente più robusti. Spesso ristrutturabili quindi dispendio economico più basso sul lungo periodo
    • Sostengono meglio il piede nella camminata e con pesi più sostanziosi. Se hai problemi alla caviglia sono quindi più indicati
    • Garantiscono meno rogne sullo sterrato. Nella camminata è possibile si infili ogni cosa dentro il piede, e quelle "cose" vanno subito tolte per evitare sfregamenti non necessari, che risulteranno poi in vesciche. Vescica = Problemi
  • Contro
    • Sono più pesanti
    • Richiedono un tempo di rodaggio più lungo e più doloroso
    • Richiedono di solito un investimento più sostanzioso

SOTTOCATEGORIE
  • Stivali Rinforzati o da montagna
    • PRO
      • Livello di sostegno massimo
      • Adatti per sforzi in salita che spingono il peso sulla caviglia
    • CONTRO
      • Costosi
      • Molto Pesanti
      • Impossibili da rodare sul retro caviglia
  • Stivali per hiking
    • PRO
      • Possibile trovarli più "economici"
      • Materiali anche leggeri e\o tessuti
    • CONTRO
      • A seconda dei materiali, tempi di rodaggio lunghi
  • Anfibi
    • PRO
      • Affidabili se sono di qualità
      • Robusti e risuolabili nela maggior parte dei casi
      • CONTRO
        • Tempi di rodaggio lunghi
        • Richiedono manutenzione

Scarpe da trekking
  • PRO
    • Comode quasi da subito
    • Molto economiche
    • Materiali molto leggeri
    • Facilissime da reperire
  • CONTRO
    • Supporto sulla caviglia nullo
    • Non risuolabili nella stragrande maggioranza dei casi
    • Nessuna protezione dai detriti che entrano nella scarpa quando vai su sterrato
    • Non molto robuste

Sandali
  • PRO
    • Piedi... freschi?
    • Molto leggeri
    • Molto economichi
  • CONTRO
    • consiglio: lascia perdere i sandali

Fatti una prima impressione in negozio, e agisci su quella, magari senza spendere molto. Da lì fai un benchmark di esperienza e valuti i pro ed i contro che per il tuo piede sono più importanti. Ti direi comunque, col tempo, di provare un po tutte le categorie (tranne i sandali ) e poi passare ad un acquisto importante definitivo e risuolabile. Ricordati sempre che la prima impressione non è indice di comodità successiva, una scarpa dolorosissima (ma misura giusta) può diventare un guanto dopo un mese di cammino e questo succede spesso con gli stivali alti.

Consiglio principe una volta acquistate le scarpe è RODARLE. Se ti metti in cammino senza aver "sfondato" la scarpa per un paio di mesi (o intensivamente 1 mese), sei destinato ad un lunghissimo calvario.

CONSIGLIO PERSONALE: (ripeto, la decisione spetta a te, io ti rendo solo partecipe )

Danner Light II - Marrone chiaro
Danner Light II - Marrone scuro

Perché?

La zona del malleolo, uno dei punti di sfondamento più ostici e dolorosi, è coperto dal laterale fatto in nylon impermeabile. Questo toglie anche peso alla scarpa oltre al fatto che il nylon è uno dei tessuti più resistenti in assoluto. Risuolabile, suola ammortizzata, una delle marche più affidabili sul mercato, lo stivale è pure una figata da vedere.


Ora, una volta scelte le scarpe, i tempi di rodaggio sono importantissimi. Una volta comprate, 1 mese, tutti i giorni se vuoi bruciare le tempistiche. Partire con un paio di scarpe nuove è condannarsi ad un inferno sulla terra. Ho conosciuto un Francese che era partito con scarpe nuove di pacca pensando di fare una cosa intelligente. Ad un certo punto, aveva così tante vesciche che ha cominciato a camminare posizionando i piedi in maniera innaturale per cercare di limitare il dolore su alcune zone di contatto. Un fisioterapista in un albergue l'ha obbligato a fermarsi perchè le ossa praticamente erano in procinto di staccarsi dalla loro posizione

Puoi sfruttare il periodo di rodaggio con un micro-allenamento per prepararti alle camminate. Il calcio ed essere magri ovviamente non allenano la cosa che ti interessa, uno sforzo sostenuto sulle gambe\piedi con del peso extra.

3 giorni a settimana per 1 mesetto:
  • 1 oretta di camminata per 2 giorni infrasettimanali
  • una camminata di 16km, andata 8, ritorno 8 (4 ore max) - se vuoi la prima settimana ne fai 4 a\r
  • cammini con delle bottiglie d'acqua nello zaino da usare com pesi

Così se hai da sviluppare vesciche, sia le per scarpe, sia per lo zaino, lo fai subito ed in 1 mese hanno il tempo di diventare calli, i tuoi migliori amici

E' vero che puoi partire subito, ma sulla salute dei piedi io non scherzerei e se è vero che comunque la prima settimana soffri, è meglio soffrire di meno se la preparazione ti costa davvero così poco. Soffrire fisicamente troppo sui piedi è un palo nel culo, ti godi poco la camminata perché sei distratto dal dolore, stai sempre li a pregare di arrivare.

Il secondo aspetto più importante dopo le scarpe sono le calze. Ho incontrato un Marine una volta che mi disse il loro metodo anti-vescisa è calza sottile DI LANA e calza spessa DI LANA, una sopra l'altra. Non ci credevo, provato, 870 km senza vesciche; i miei piedi erano letteralmente il mio pride and joy, il ritratto della salute mentre tutti intorno continuavano a scoppiare escrescenze purulente. Quest'anno faccio il quarto Cammino e ancora devo vedere una vescica

Se ti viene la paranoia che poi fa caldo, beh sticazzi, fa caldo anche con il resto dei calzini, ma la trama della lana è larga e pradossalmente il piede traspira di più.

Per quanto riguarda lo zaino hai 3 opzioni di capacità:
  • 40L - EASY MODE - è la misura massima che mi darei per un daily hike. Se vai oltre i 40 ti forzi psicologicamente a portare più roba e rientri nella serie di zaini adatti a campeggi. Sul cammino dormi sempre al chiuso.
  • 30L - NORMAL MODE - ti permette di viaggiare un po più leggero, porti meno extra cazzate ma ti permette di viaggiare più leggero e quindi aiuta le gambe ed i piedi.
  • 20L - HARD MODE - Io il Cammino di Santiago l'ho fatto con uno zainetto di capacità stile scuola superiore E' stato una pacchia ma richiede un botto di esperienza su cosa vuoi e cosa non vuoi portarti.

Cose da portare
  • Cambio N.1 con cui camminare e lavare appena arrivati in albergue
  • Cambio N.2 con cui camminare il giorno dopo e da indossare post-doccia mentre lavi il cambio N.1
  • 3 mutande
  • 3 paia di calze
  • 1 t-shirt extra per la notte
  • 1 pantaloncino per la notte
  • torcia
  • kit pronto soccorso
  • borraccia o sacca d'acqua
  • sacco lenzuolo
  • Tutto il resto sono extra che poi vanno a fare la differenza sul peso. Poi più ti avvicini all'estate meno ti porti dietro

Experience booster: cellulare spento per tutto il viaggio, che ovviamente ti porti per qualsiasi evenienza. Per me non esiste altro modo per godersi al massimo una esperienza del genere. Se vuoi vivere una vita dentro una vita devi staccarti completamente dal mondo che ti tiene ancorato "fuori". E' proprio la cosa che eleva l'esperienza x1000

Per il resto ti pigli solo il biglietto di andata e poi fai tutto a cazzo di cane. Tanto a Saint Jean, quando arrivi, ti fanno il briefing e ti danno la carta con tutti gli albergue aggiornati sul cammino, i KM etc.. Io sono partito pure senza guida

PS terre di mezzo per la francigena era la cosa peggiore mai scritta sulla faccia della terra. Persino gli hospitaleros pensavano che probabilmente la scrittrice non si era mossa di casa per scriverla.

Io ti consiglio di partire a Maggio se proprio hai fretta, così hai tutto settato e sei in procinto di vedere quella parte di Spagna nel periodo più bello. Se vuoi luxury fai le settimane di Agosto che sfociano a Settembre. Non ascoltare le cazzate che ti dicono sul Cammino mass crowded, non lo è per il 90% del percorso, inoltre quello che cerchi dal Cammino di Santiago è proprio l'aspetto sociale, che lo rende unico rispetto qualsiasi altro tipo di hiking.
__________________
* Best post ROTFL 2008 - Premio Caffè del Dr. Freeman 2008
* Dark Slayer su CrisM1 - click

Last edited by CrisM1; 14th March 2019 at 23:04.
CrisM1 is online now   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 22:49   #53
borzo
maggioranza silenziosa
 
borzo's Avatar
 
Join Date: Sep 2002
Location: Nuova Zelanda
Posts: 26,878
per me consigliare le calze di lana e' una FOLLIA
le vesciche derivano dallo sfregamento, se il piede suda, sfrega.

io mettevo ogni mattina crema antisfregamento e calzino da running che rimane incollato dove lo metti, neanche 1 vescica in 900 km. tutti quelli che avevano i calzini di lana ne collezionavano 3 al giorno.

il consiglio sull'allenamento e il rodare le scarpe e sicuramente giusto, ma quando vuoi partire... vuoi partire... non e' che uno che soffre e vuole staccarsi da tutto si allena un mese, parte e basta. io partii e basta e cosi' consiglio di fare.

per me la guida ripeto, completissima e consigli sugli albergue perfetti, mappe della strada con altitudini e km, non so cosa si possa volere di piu'.

cellulare spento o modalita' aereo approvo il consiglio
__________________
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
▷▷▷ Il mio canale YouTube con i video della Nuova Zelanda
borzo is offline   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 22:56   #54
CrisM1
il Bellissimo Bedoon
 
CrisM1's Avatar
 
Join Date: Mar 2006
Posts: 26,196
Non è follia, praticamente ogni hikers con un minimo di esperienza direbbe che quello che dici è follia. La lana è praticamente core, solo che si ha la erronea e sciocca idea che lana = inverno

Quote:
Originally Posted by borzo View Post
il consiglio sull'allenamento e il rodare le scarpe e sicuramente giusto, ma quando vuoi partire... vuoi partire... non e' che uno che soffre e vuole staccarsi da tutto si allena un mese, parte e basta. io partii e basta e cosi' consiglio di far
Ma perchè vedi la preparazione pre-viaggio come uno imbastardire la "chiamata" ( l'evergreen cazzata de la teoria rovina l'ispirazione, il feel etc). Se la chiamata è vera dura anche durante la fase preparativa, senza farsi male per incoscienza. Tra l'altro il "piano" proposto è praticamente una preparazione di appena 1 mese

Alla fine la parte di pancia, lo sticazzismo, lo può esercitare per un mese di fila una volta arrivato la, ovvero tutta la parte che non necessità nessun tipo di organizzazione. Nulla ti vieta di andare con una manciata di conoscenze\preparazione in più per goderti il viaggio al massimo possibile.
__________________
* Best post ROTFL 2008 - Premio Caffè del Dr. Freeman 2008
* Dark Slayer su CrisM1 - click

Last edited by CrisM1; 14th March 2019 at 23:29.
CrisM1 is online now   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 23:05   #55
borzo
maggioranza silenziosa
 
borzo's Avatar
 
Join Date: Sep 2002
Location: Nuova Zelanda
Posts: 26,878
Ma infatti ho detto che e' un buon consiglio la preparazione, ma non e' un viaggio che sta preparando, e' un viaggio che ha BISOGNO di fare il prima possibile per ripartire. Aspettare un mese vuol dire macerarsi un mese sul passato, bisogna anche comprendere le ragioni del viaggio, non solo la preparazione ottimale del viaggio che sicuramente includerebbe la preparazione.

Sulla cosa delle calze di lana non mi convincerai mai ne tu ne tutti gli alpini italiani. Ho visto gli effetti sui piedi degli altri. No, grazie.
__________________
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
▷▷▷ Il mio canale YouTube con i video della Nuova Zelanda
borzo is offline   Reply With Quote
Old 14th March 2019, 23:08   #56
CrisM1
il Bellissimo Bedoon
 
CrisM1's Avatar
 
Join Date: Mar 2006
Posts: 26,196
Ma è una sciocchezza, io avevo bisogno pure del viaggio e ho dovuto aspettare 6 mesi

Quote:
Originally Posted by borzo View Post
Sulla cosa delle calze di lana non mi convincerai mai ne tu ne tutti gli alpini italiani. Ho visto gli effetti sui piedi degli altri. No, grazie.
Perchè sei un dilettante
__________________
* Best post ROTFL 2008 - Premio Caffè del Dr. Freeman 2008
* Dark Slayer su CrisM1 - click

Last edited by CrisM1; 14th March 2019 at 23:10.
CrisM1 is online now   Reply With Quote
Old 15th March 2019, 00:24   #57
shuzzz
von shuz
 
shuzzz's Avatar
 
Join Date: Aug 2005
Location: Pisaurum
Posts: 3,047
La lana è un isolante termico fatto di cheratina.
Funziona sia per il caldo che per il freddo.

Ah, il vecchio trucco di mettere le lattine di birra fresche in una calza di lana umida all'ombra per avere birra fresche per 4 o 5 ore quando si andava a pesca d'estate era un must, bei ricordi.

La storia della doppia calza di lana una sottile e l'altra spessa l'ho sentita dire pure io e funziona.
Calze di lana BUONE intendiamoci.

I calli rimangono i migliori amici in ogni caso.
shuzzz is offline   Reply With Quote
Old 15th March 2019, 00:38   #58
CrisM1
il Bellissimo Bedoon
 
CrisM1's Avatar
 
Join Date: Mar 2006
Posts: 26,196
Anche alcune borracce sono rivestite di Lana per lo stesso motivo, così come anche i vestiti top-gamma di tessitoria estivi\tropicali sono fatti in lana
__________________
* Best post ROTFL 2008 - Premio Caffè del Dr. Freeman 2008
* Dark Slayer su CrisM1 - click
CrisM1 is online now   Reply With Quote
Old 15th March 2019, 01:13   #59
shuzzz
von shuz
 
shuzzz's Avatar
 
Join Date: Aug 2005
Location: Pisaurum
Posts: 3,047
A jeki consiglio di farsi il fosso degli scalandrini o il giro full dell'anello della lama prima di partire.

A mio parere scendendo dal rifugio dei fangacci fino alla foresta della lama è uno dei boschi piu belli visti in vita mia in italia.

In tre ore di macchina sei in zona e al massimo ti porta via due giorni con costi minimi.
Da quel che ho capito l'importante è staccare e quello è un buon posto.

Mi sembra un'ottimo training a costi ridotti per il cammino di santiago.
shuzzz is offline   Reply With Quote
Old 15th March 2019, 04:48   #60
borzo
maggioranza silenziosa
 
borzo's Avatar
 
Join Date: Sep 2002
Location: Nuova Zelanda
Posts: 26,878
lana = caldo
__________________
A man is rich in proportion to the number of things which he can afford to let alone. ~Henry David Thoreau
▷▷▷ Il mio canale YouTube con i video della Nuova Zelanda
borzo is offline   Reply With Quote
Reply

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 14:46.



Copyright 2017-2024 by netgamers.it