Supporta il tuo Forum su Patreon!
 
  > Register  
  > Calendar  
  > Member List  
 
  > Support your Forum  
  > Today's Posts  
   

Go Back   netgamers.it > NetGamers Life > Agorà

Reply
 
Thread Tools Rate Thread
Old 30th June 2019, 23:33   #1
GiovaDC
Registered User
 
GiovaDC's Avatar
 
Join Date: Jan 2013
Location: UJ
Posts: 86
Mental Health: A&D - I buoni e i "cattivi"

Salve a tutti.

Ultimamente sto scoprendo sempre di piu' che avere una carta medica dove si attesta che tu abbia una "mental health" situation, nella maggior parte dei casi da anxiety & depression, ti permette di assentarti dal lavoro e non adempiere al tuo dovere (non solo di natura lavorativa ma magari anche come amico/fidanzato/etcetc) senza nessuna "colpa" perche' altrimenti chi ti punta il dito o ti cerca di mettere sulla "retta via" verrebbe incolpato di "discrimation, being rude, being hearthless, closed mind" etc etc e avresti tutti i "buonisti" dalla tua parte e la sezione di H&R pronta a difenderti a spada tratta. Avere un "problema da mental health" ti protegge, ti GIUSTIFICA su tutto, ti permette di rintanarti nel tuo "pity corner" e draggare chiunque venga in contatto con te nel tuo "pity party". (Failing is better than actual trying).


Ora, non sentitevi offesi o presi in giro e continuate a leggere che cerco di spiegarmi meglio....


Sopra ho messo molte parole tra virgolette perche non voglio nessuna caccia alla strega, perche non cerco flame o di schierarmi da nessuna parte (ammettendo che ci possa essere una parte da cui schierarsi) ma vivo in UK, sono manager di 3 dipartimenti e ho piu di 60 FTE che lavorano con me ogni giorno e ho bisogno di aiuto da persone che non appartengono al mio ambiente e che quindi saranno sicuramente piu obbiettive e meno "biased". Voi.

Sto notando questa "estrema" tolleranza verso la malattia da lavoro per "mental health - anxiety and depression", una tolleranza che a volta non viene nemmeno "questioned" e che va al limite del "ridicolo".
Quello che sto cercando di capire con questo topic, e spero che voi mi aiutiate, e':

- come sgamare chi approffita del sistema cosi tollerante e comprensivo a discapito di chi questi problemi non li ha oppure li combatte ogni giorno senza vantarsi oppure li subisce ma senza fare leva sul sistema in maniera negligente/fraudolenta.
- come risconoscere la verita' dietro quel pezzo di carta e capirla, comprenderla, immedesimarsi e aiutare l'altra persona che si trova in questa situazione (open mind process) durante questo percorso lavorativo insieme.

Praticamente come riconosco l' ABUSO vs il BISOGNO, che mezzi posso avere per aiutare in entrambe le situazioni e come fare per far capire agli altri colleghi della persona coinvolta la situazione in atto. Ovviamente e' tutto da valutare di persona in persona ma questo e' il compito di questo topic su Agora.

Vediamo che ne esce.... Moderatori datemi una mano perche' ho veramente bisogno di feedback, nuovi punti di vista e non voglio che questo topic vada a puttane.

Andiamo...

EDIT: Aggiornamento alla pagina 13.
EDIT2: Secondo aggiornamento alla pagina 22. Se avete esperienze, esponetele (inizio, decisioni, finali etc etc).

Last edited by GiovaDC; 14th July 2019 at 22:19. Reason: Update.
GiovaDC is offline   Reply With Quote
Old 30th June 2019, 23:45   #2
Hans Win
Registered User
 
Hans Win's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Posts: 3,331
Questo si che è thread con i controcazzi. Porca vacca, stavo quasi per emigrare su altri forum ma ammetto che ngi è un diamante bellissimo. L'ultimo baluardo contro il conformismo e l'omologazione del pensiero. Spero in interventi di altissimo profilo.

Avrei una tonnellata di cose da dire ma ho ancora una paura fottuta di non essere capito e messo sulla gogna.
Hans Win is offline   Reply With Quote
Old 30th June 2019, 23:48   #3
Galaahd
PAP :rulez:
 
Galaahd's Avatar
 
Join Date: May 2007
Posts: 53,480
Rotfl.

L'abusooooh!!
__________________
Quote:
Originally Posted by Farrentina Alò View Post
D'altronde ormai non c'e' piu' dubbio se stiamo vincendo la lotta al cambiamento climatico. La risposta e' si'.
Galaahd is offline   Reply With Quote
Old 30th June 2019, 23:51   #4
Hans Win
Registered User
 
Hans Win's Avatar
 
Join Date: Feb 2009
Posts: 3,331
Intanto scrivo subito che il punto non è sgamare chi finge ma far parlare chi soffre come un dannato e si trova a un passo dal baratro.

Un manager che si prende cura di chi soffre agli occhi di chi finge apparirà talmente accecante da causargli un tale rimorso di coscienza da farlo desistere nel comportarsi da stronzo.
Hans Win is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 00:02   #5
Chimay
Cortázar
 
Chimay's Avatar
 
Join Date: Nov 2009
Location: Milano
Posts: 17,532
La risposta breve è ch non puoi, non hai ne i titoli ne la competenza ne il diritto di mettere in discussione delle malattie certificate da chi invece i titoli ce li ha, punto
__________________
Chimay? Chimay chi?
Chimay is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 00:05   #6
Galaahd
PAP :rulez:
 
Galaahd's Avatar
 
Join Date: May 2007
Posts: 53,480
Quote:
Originally Posted by Chimay View Post
La risposta breve è ch non puoi, non hai ne i titoli ne la competenza ne il diritto di mettere in discussione delle malattie certificate da chi invece i titoli ce li ha, punto
*

Non sono manco affari tuoi. Sei il manager, mica il padreterno.
__________________
Quote:
Originally Posted by Farrentina Alò View Post
D'altronde ormai non c'e' piu' dubbio se stiamo vincendo la lotta al cambiamento climatico. La risposta e' si'.
Galaahd is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 00:06   #7
Chimay
Cortázar
 
Chimay's Avatar
 
Join Date: Nov 2009
Location: Milano
Posts: 17,532
Piuttosto se dove lavori la gente dopo tot anni finisce tutta in psichiatria, magari valutate di migliorare le condizioni di lavoro delle persone eh
__________________
Chimay? Chimay chi?
Chimay is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 00:30   #8
inglo
Bad Hombre
 
inglo's Avatar
 
Join Date: Mar 2002
Location: Froggieland
Posts: 30,598
Quote:
Originally Posted by GiovaDC View Post
Salve a tutti.

Ultimamente sto scoprendo sempre di piu' che avere una carta medica dove si attesta che tu abbia una "mental health" situation, nella maggior parte dei casi da anxiety & depression, ti permette di assentarti dal lavoro e non adempiere al tuo dovere (non solo di natura lavorativa ma magari anche come amico/fidanzato/etcetc) senza nessuna "colpa" perche' altrimenti chi ti punta il dito o ti cerca di mettere sulla "retta via" verrebbe incolpato di "discrimation, being rude, being hearthless, closed mind" etc etc e avresti tutti i "buonisti" dalla tua parte e la sezione di H&R pronta a difenderti a spada tratta. Avere un "problema da mental health" ti protegge, ti GIUSTIFICA su tutto, ti permette di rintanarti nel tuo "pity corner" e draggare chiunque venga in contatto con te nel tuo "pity party". (Failing is better than actual trying).


Ora, non sentitevi offesi o presi in giro e continuate a leggere che cerco di spiegarmi meglio....


Sopra ho messo molte parole tra virgolette perche non voglio nessuna caccia alla strega, perche non cerco flame o di schierarmi da nessuna parte (ammettendo che ci possa essere una parte da cui schierarsi) ma vivo in UK, sono manager di 3 dipartimenti e ho piu di 60 FTE che lavorano con me ogni giorno e ho bisogno di aiuto da persone che non appartengono al mio ambiente e che quindi saranno sicuramente piu obbiettive e meno "biased". Voi.

Sto notando questa "estrema" tolleranza verso la malattia da lavoro per "mental health - anxiety and depression", una tolleranza che a volta non viene nemmeno "questioned" e che va al limite del "ridicolo".
Quello che sto cercando di capire con questo topic, e spero che voi mi aiutiate, e':

- come sgamare chi approffita del sistema cosi tollerante e comprensivo a discapito di chi questi problemi non li ha oppure li combatte ogni giorno senza vantarsi oppure li subisce ma senza fare leva sul sistema in maniera negligente/fraudolenta.
- come risconoscere la verita' dietro quel pezzo di carta e capirla, comprenderla, immedesimarsi e aiutare l'altra persona che si trova in questa situazione (open mind process) durante questo percorso lavorativo insieme.

Praticamente come riconosco l' ABUSO vs il BISOGNO, che mezzi posso avere per aiutare in entrambe le situazioni e come fare per far capire agli altri colleghi della persona coinvolta la situazione in atto. Ovviamente e' tutto da valutare di persona in persona ma questo e' il compito di questo topic su Agora.

Vediamo che ne esce.... Moderatori datemi una mano perche' ho veramente bisogno di feedback, nuovi punti di vista e non voglio che questo topic vada a puttane.

Andiamo...
Così su due piedi ti dico che non hai le competenze per stabilire chi stia veramente male e chi fa finta, e quindi mi asterrei dal fare cose di cui potresti pentirti.
__________________
Je n'ai pas pu dire « La Garde meurt mais ne se rend pas », puisque je ne suis pas mort et que je me suis rendu

Last edited by inglo; 1st July 2019 at 00:45.
inglo is online now   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 00:44   #9
Andrewthelord
Tenore drammatico
 
Andrewthelord's Avatar
 
Join Date: Aug 2007
Location: Coro Jubilate Deo
Posts: 23,375
Quote:
Originally Posted by inglo View Post
Così su due piedi ti dico che non hai le competenze per stabilire chi stia veramente male e chi fa finta, e quindi mi asterrei di fare cose di cui potresti pentirti.
*
__________________
Amor che move il sole e l'altre stelle
Andrewthelord is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 01:33   #10
GiovaDC
Registered User
 
GiovaDC's Avatar
 
Join Date: Jan 2013
Location: UJ
Posts: 86
Mmmm va bene non ci siamo capiti e gia mi state puntellando al palo.

Un po' di risposte in generale:
1) Il problema non e' il posto di lavoro. Le persone di cui parlo sono giovanissimi attorno ai 18-19 anni e quindi non hanno nemmeno 1 anno di esperienza di lavoro nel mio posto/con me, oppure persone intorno ai 40 che stando al medical history hanno sviluppato questi "problemi" molto prima di cominciare l' employment
2) Non voglio fare l'analista ne' il padre eterno ma essendo manager e' mio dovere capire cosa suggede al mio team, preservare chi davvero vuole lavorare, aiutare il piu possibile chi davvero ha queste patologie e rimuovere gli individui che non vogliono lavorare e si "coprono" le spalle con il piu/meno falso A&D. Non e' una questione di essere medico o "non lo puoi" fare, io DEVO farlo perche' sono il loro responsabile sul posto di lavoro e risposte di questo tipo non le posso accettare perche equivale a "non puoi fare un cazzo". Mi dispiace, non e' possibile per un manager dato che cio che loro non fanno si ripercuote su tutto il business e sto cercando un modo di trovare un equilibrio tra sickness, understanding and disciplinary invece di lavorare di paperwork e togliermi "dalle palle quelli inutili". Mi capite vero?
3) Il fare manager neutrale non mi si addice, non ho paura di intraprendere anzioni "difficili" e non ho paura di perdere il posto di lavoro per ste cose ma devo trovare un modo per avere un profilo positivo (come attivo, coinvolto) in queste situazioni. Uno dei rischi maggiori e' vedere queste persone che chiamano sick di continuo essere giustificate dal non lavorare e vedere quelli che fanno overtime essere trattati senza extra perche e' il loro dovere bilanciare il lavoro di quelli che stanno male altrimenti siamo tutti fottuti. Alla fine dei conti, se non intraprendo nessuna azione, perdo i "buoni" e resto con i "cattivi". E tutto il circo va in vacca. Capite quello che sto cercando?

@Hans Win, magari con qualche esempio tangibile di "problema-procedura" possiamo allargare il thread e non farlo stoppare a un semplice ma insaporito "non se po fa"
GiovaDC is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 02:06   #11
sciallo
Registered User
 
sciallo's Avatar
 
Join Date: Jun 2011
Location: Milano
Posts: 11,609
2 sono le cose che puoi fare:
- non assumerli
- trattarli esattamente come faresti con gli altri.

non ho idea se tu possa fare queste 2 cose o meno, però altre soluzioni non ne vedo.
__________________
sciallo is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 02:12   #12
Chimay
Cortázar
 
Chimay's Avatar
 
Join Date: Nov 2009
Location: Milano
Posts: 17,532
Quote:
Originally Posted by GiovaDC View Post
Mmmm va bene non ci siamo capiti e gia mi state puntellando al palo.

Un po' di risposte in generale:
1) Il problema non e' il posto di lavoro. Le persone di cui parlo sono giovanissimi attorno ai 18-19 anni e quindi non hanno nemmeno 1 anno di esperienza di lavoro nel mio posto/con me, oppure persone intorno ai 40 che stando al medical history hanno sviluppato questi "problemi" molto prima di cominciare l' employment
2) Non voglio fare l'analista ne' il padre eterno ma essendo manager e' mio dovere capire cosa suggede al mio team, preservare chi davvero vuole lavorare, aiutare il piu possibile chi davvero ha queste patologie e rimuovere gli individui che non vogliono lavorare e si "coprono" le spalle con il piu/meno falso A&D. Non e' una questione di essere medico o "non lo puoi" fare, io DEVO farlo perche' sono il loro responsabile sul posto di lavoro e risposte di questo tipo non le posso accettare perche equivale a "non puoi fare un cazzo". Mi dispiace, non e' possibile per un manager dato che cio che loro non fanno si ripercuote su tutto il business e sto cercando un modo di trovare un equilibrio tra sickness, understanding and disciplinary invece di lavorare di paperwork e togliermi "dalle palle quelli inutili". Mi capite vero?
3) Il fare manager neutrale non mi si addice, non ho paura di intraprendere anzioni "difficili" e non ho paura di perdere il posto di lavoro per ste cose ma devo trovare un modo per avere un profilo positivo (come attivo, coinvolto) in queste situazioni. Uno dei rischi maggiori e' vedere queste persone che chiamano sick di continuo essere giustificate dal non lavorare e vedere quelli che fanno overtime essere trattati senza extra perche e' il loro dovere bilanciare il lavoro di quelli che stanno male altrimenti siamo tutti fottuti. Alla fine dei conti, se non intraprendo nessuna azione, perdo i "buoni" e resto con i "cattivi". E tutto il circo va in vacca. Capite quello che sto cercando?

@Hans Win, magari con qualche esempio tangibile di "problema-procedura" possiamo allargare il thread e non farlo stoppare a un semplice ma insaporito "non se po fa"
guarda io piu roba leggo piu penso che il problema sia tu che non dovresti fare il manager

ma poi un team di 19enni che roba è? sei il TL in un call center o qualcosa del genere?
__________________
Chimay? Chimay chi?
Chimay is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 02:33   #13
MacK
(|((|0 Level Supporter 💰
 
MacK's Avatar
 
Join Date: Mar 2003
Location: Wastelands, London
Posts: 24,764
Due cose così a secco, poi varia da situazione a situazione.

Generalmente chi ha avuto problemi stress-related per lavoro qui (UK) gli vien offerto un periodo di vacanza pagata e generalmente sparisce poco dopo in un velo di omertà che nessuno vuole discutere

Avrò vista già un paio di volte in aziende differenti sta cosa.

Se una persona non è nella posizione di svolgere il suo lavoro correttamente allora è meglio dargli una alternativa che risolva il problema di entrambi, se il tuo dipendente è una faccia nuova e lo assumi con quel problema sta a lui ovviamente comunicarti cose tipo "guarda non posso stare al telefono perché impanico con i clienti" e sta a te schiaffarlo in una posizione adatta alle tue esigenze imo.



Numero due: se la tua paranoia è capire chi è che ci marcia sul sistema e chi ne ha veramente bisogno è una stigma sociale. Ci saranno sempre gli stronzi che ne approfittano e che rovinano il giochino per tutti, vedi argomento maternità.

Ho letto robe da fare accapponare la pelle tipo gruppi facebook di mamme stile "come posso bidonare la mia azienda e tenermi i soldi della maternità" o "a me sembra giusto farmi assumere e farmi mettere in maternità subito dopo"

Credo che in quel caso siano parte dei rischi che ti assumi, come employer fortunatamente sei comunque tutelato in alcuni casi di mandarci a cagare un candidato se non dimostra le skill necessarie in una finestra di tempo poco dopo l'assunzione, poi magari per una corporate gigante vien parecchio difficile, ma se lavori per una corporate, beh invidio che i problemi siano solo questi




Disclaimer:
Sono 1.30am, fa caldo, soffoco e non riesco a dormire, potrei aver divagato.
__________________
Ripple tips: rU1gwtJeZhh3ryjwoobTkzs7XmLrHVgR3x

Last edited by MacK; 1st July 2019 at 02:34.
MacK is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 02:38   #14
Khaderbai
Registered User
 
Khaderbai's Avatar
 
Join Date: Aug 2013
Posts: 1,575
Non aiutate il managerietto di stocazzo a stringere il cappio sui lavoratori.

EDIT: e poi sei su un forum italiano. Capisco gli inglesismi per semplificare il discorso (o quando non c'è il termine pertinente) ma mettendoli ogni 3x2 sembri proprio il tipico bauscia che productivity serendipity teamwork cioé e poi ape.
__________________
Tendency to complexity

Last edited by Khaderbai; 1st July 2019 at 02:41.
Khaderbai is offline   Reply With Quote
Old 1st July 2019, 06:50   #15
Simeon
Lurker D.O.C
 
Join Date: Sep 2002
Posts: 1,115
Aaah, i managerini confusi

Fai il tuo lavoro e basta, per il resto penso che sciallo t'abbia risposto correttamente.
__________________
.
Simeon is offline   Reply With Quote
Reply

Tags
1 mi chiamo fobes su un, 2 uovo vengo da mork, anxiety, call dr crismi, crism amico delle ©orp, crism1 non è dr, depression, hi everybody hi dr crism1, mr foibes, n6 = cannarsi, n6 cazzettino

Thread Tools
Rate This Thread
Rate This Thread:

Posting Rules
You may not post new threads
You may not post replies
You may not post attachments
You may not edit your posts

BB code is On
Smilies are On
[IMG] code is On
HTML code is Off

Forum Jump


All times are GMT +2. The time now is 00:09.



Copyright 2017-2024 by netgamers.it