PDA

View Full Version : La convenzione di Ginevra ha ancora senso ?


Way
2nd April 2003, 04:23
Brevemente :
La Convenzione di Ginevra e' nata dopo la prima Guerra Mondiale soprattutto per gestire il problema dei prigionieri ed evitare il fenomeno delle stragi degli stessi come avvenuto al tempo.

Premessa fondamentale non dichiarata era pero' che si fosse in disputa tra due paesi piu o meno equivalenti ( quindi conveniva seguirla per paura di conseguenze sui propri prigionieri ), per cui non e' mai stata presa in considerazione per tutte le varie guerre coloniali , guerriglie etc etc.

Ora, in un'epoca di guerra asimmetrica come quella che noi stiamo vivendo, ha ancora utilita' questa Convenzione, visto che sia la Iperpotenza dominante ( vedi Guantanamo&Co ) che i suoi oppositori trovano utile ignorarla ?

Commenti plz..

<Teocrazia>
2nd April 2003, 09:50
Per guantanamo gli Usa usano 1 cavillo che esterna i prigionieri alla convenzione di ginevra ( solo gli americani possono fare na roba simile, chiunque altro avrebbe avuto casini)
L' Iraq beh, bisogna aspettarselo che non la rispettino, non sono mai stati dei leali nemici

Macs
2nd April 2003, 13:24
e il napalm? e i proiettili che si sfracellano al contanto con qualcosa? (non sono i bum bum?) ecco, anche nel vietnam la C. di Ginevra era usata come carta igenica :rolleyes: ...

<Teocrazia>
2nd April 2003, 15:34
Bhe non la hanno sottoscritta, quindi teoricamente per quanto riguarda le armi ne sono "esenti"
(se non sbaglio anche lo spas è "irregolare" per la convenzione di ginevra)
Nel conflitto in atto si chiedeva di applicare le norme riguardo ai prigionieri ( nn giustiziarli, non torturarli o mostrarli come "trofei" e garantirgli assistenza medica se feriti, e a fine conflitto tutti a casa propria)

-rinnexxx-
2nd April 2003, 17:04
Originally posted by col.max.r
e il napalm? e i proiettili che si sfracellano al contanto con qualcosa? (non sono i bum bum?) ecco, anche nel vietnam la C. di Ginevra era usata come carta igenica :rolleyes: ...

molte aggiunte alal convenzione furono aggiunte dopo la guerra in vietnam :rolleyes:

Space Cowboy
2nd April 2003, 17:09
Originally posted by &lt;Teocrazia&gt;
Per guantanamo gli Usa usano 1 cavillo che esterna i prigionieri alla convenzione di ginevra ( solo gli americani possono fare na roba simile, chiunque altro avrebbe avuto casini)


Pare che quelli di Guantanamo non siano veri prigionieri di guerra, perchè non rappresentano una nazione in guerra.

Way
2nd April 2003, 23:11
Allora una piccola aggiunta per i ( giustamente) precisi.
La Convenzione di Ginevra e' in realta' un insieme di Convenzioni stipulate a partire dal 1864 ( l'ultima dovrebbe essere del 1977 ).
Quella riguardante i prigioneri di guerra e' quella del 1929.

Ricordo che i vari patti, trattati non si rispettano per grazia ricevuta, ma per precisi motivi di convenienza.
Faccio un esempio famoso : Durante la I GM ai soldati US fu dato il famoso "trench gun" ( fucile da trincea ), un fucile da caccia a pallettoni. Dopo le prime lamentele, i tedeschi avvisarono che avrebbero fucilato seduta stante qualsiasi soldato US trovato in possesso di tale arma ( ovviamente i fucili furono ritirati subito ).

Quindi, viste le risposte ( che in buona parte cavillano ), riformulo la domanda in maniera piu esplicita.

In una guerra asimmetrica hanno ancora utilita' le Convenzioni di Ginevra ?

Macs
3rd April 2003, 15:34
i prigionieri di guerra meritano di esser trattati decentemente...

General Lee
3rd April 2003, 16:32
Come' sempre stato non vale uno straKatz di nulla (ONU,Nato,Convenzioni,Trattati ecc.ecc.).
La legge del piu' forte e' sempre stata l'unica ad essere usata.
Il piu' forte fa quel che vuole.

Sempre stato cosi'.
A quelle cose (ONU,Nato,Convenzioni,Trattati ecc.ecc.) ci si appella solo quando fa comodo.

Herr GordoN
3rd April 2003, 18:56
http://www.admin.ch/ch/i/rs/0_518_42/#fn2


Provate a dare un'occhiata a sto link, è riferito alla Svizzera, ma magari qualcosa di utile c'è :)

Busko
7th April 2003, 10:46
Originally posted by General Lee
Come' sempre stato non vale uno straKatz di nulla (ONU,Nato,Convenzioni,Trattati ecc.ecc.).
La legge del piu' forte e' sempre stata l'unica ad essere usata.
Il piu' forte fa quel che vuole.

Sempre stato cosi'.
A quelle cose (ONU,Nato,Convenzioni,Trattati ecc.ecc.) ci si appella solo quando fa comodo.



Però i prigionieri iracheni (o tedeschi durante la IIGM) non venivano malmenati o chiusi in campi di concentramento, e nemmeno mostrati tutti pesti davanti alla gogna telematica, nè tantomeno fatti marciare a piedi fino in siberia ( :rolleyes: ). Basta pensare alle immagini che ho visto di priionieri italiani e tedeschi in nordafrica, belli felici e sorridenti, perchè perlomeno avevano acqua e viveri, a differenza di quando erano sotto le armi...i tedeschi in effetti un po' meno contenti degli italiani :asd:
E' vero, il più forte fa quel che vuole, ma non vedo perchè bisogna dimostrarsi crudeli coi prigionieri, oltre che l'onore di soldati, bisogna rispettare la dignità di uomini.



Busko

ISC_Ocnarf
7th April 2003, 20:37
Oggi purtroppo il valore della vita umana del nemico è ridimensionata, in quanto è un terrorista (anche se non lo è rimane che forse lo è), o è un lecchino di Saddam o è semplicemente un arabo straccione. Quindi nessuno ha notato come orribilante il video dei corpi di terroristi straziati da un'attacco missilistico, mandato in onda pochi giorni prima dei Marines senza pantaloni; ma quando gli irakeni hanno fatto vedere una cosa brutale uguale, ops, tutti inorriditi.

Fondamentalmente ritengo che il trattato di Ginevra ha un senso solo per coloro che combattono. Cioè: se io leader impongo ad un mio esercito di rispettare il trattato di Ginevra, anche se perdo, potrò andare alla forca del tribunale militare nemico mantenendo la testa alta, mentre un gerarca nazista non può farlo. Il trattato di Ginevra è quindi un qualcosa utile all'interno delle parti, più che all'esterno: quanto più è brutale il nemico, tanto più io devo essere rispettoso dei diritti che pretendo di difendere e di portare ad altre persone. Una nazione che al primo problema risponde con brutalità non può dirsi portatrice di democrazia e sicuramente non può dirsi democratica (dove per democratico intendo un pò il bene).

In Vietnam gli americani furono molto brutali, ma non vinsero, anzi. Creare terrorismo per combattere il terrorismo è perfettamente inutile.

Invece nella IIGM fu forse questa la linea di demarcazione che permise l'infantile assimilazione dell'Asse al male mentre gli Alleati erano il bene.

Il trattato di Ginevra serve a noi... non al nemico quindi.

Way
7th April 2003, 22:30
Ehm, giusto per essere precisi, i tedeschi nella II G.M. rispettarono la Convenzione di Ginevra per i prigionieri di guerra
( a parte l'ovvio caso Russo-Sovietico ).

Cmq Ocnarf ( ISC per cosa sta ? ) sono d'accordo con te.